Nasce la De.Co. per eventi e prodotti tipici della Spezia

La denominazione identificherà prodotti enogastronomici, artigianali ed eventi tipici della città

Nasce la De.Co. per eventi e prodotti tipici della Spezia

Dalla farinata, alla mesciua, dai muscoli ripieni alla Fiera di San Giuseppe. Sono alcuni dei prodotti o degli eventi con le caratteristiche di storicità tali che potrebbero ricevere dal Comune della Spezia la Denominazione di origine comunale, De.Co., un marchio che identificherà prodotti enogastronomici, artigianali ed eventi tipici della città.

L’amministrazione comunale con provvedimento del sindaco ha nominato una Commissione Comunale composta da membri esperti in materia, riunitasi a Palazzo Civico nella giornata odierna per la prima volta, che avrà il compito di proporre autonomamente o valutare istanze di parte del soggetto produttore meritevoli di inserimento nel registro dei prodotti De.Co.

«La De.Co. è uno strumento fortemente identitario – dice l’assessore al Commercio Lorenzo Brogi – e siamo convinti che sarà un volano per la promozione delle eccellenze locali nonché uno strumento per preservare e diffondere la conoscenza della nostra storia. Con questo marchio potremo inoltre portare avanti altre iniziative collegate, come una fiera dedicata ai prodotti De.Co. o itinerari specifici, che valorizzino le nostre eccellenze e le facciano conoscere sempre più nel mondo».

La De.Co. istituita con la delibera di consiglio regionale n. 11 del 2018 si propone di promuovere il territorio attraverso le produzioni agroalimentari ed enogastronomiche tipiche e conservare i prodotti che fanno parte della cultura, tutelare le tradizioni storiche, le tipicità locali, ma anche gli eventi e le manifestazioni che caratterizzano il territorio comunale, contribuendo allo sviluppo delle specificità storico culturali che, sempre più attirano l’interesse dei cittadini e dei turisti.

La Commissione Consiliare presieduta dall’assessore Brogi e composta da Gabriella Bianchi, Antonella Simone, Alessandro Ferrante e dal rappresentante del Comune Silvia Cavallini, nelle prossime settimane proseguirà nel proprio lavoro istruttorio e di definizione dei criteri sulla base dei quali la Giunta Comunale potrà poi deliberare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here