Dopo l’ampliamento dell’organico con l’assunzione di 30 nuovi agenti e al termine del corso di formazione professionale dei neoassunti, è stata ora rivista l’articolazione operativa del Corpo di Polizia Locale della Spezia, in modo tale da estendere a tutto il territorio comunale la capillarità dell’attività del Comando e assicurare la presenza in ogni zona cittadina, in entrambi i turni di servizio, di almeno una pattuglia.

A seguito di un’attenta analisi delle esigenze di servizio, delle competenze e delle statistiche operative, supportate dall’esame delle problematiche e dalle istanze di maggior sicurezza pervenute dalla cittadinanza soprattutto nei quartieri periferici, il territorio comunale spezzino, dal 10 gennaio, è stato suddiviso in nove zone, in modo da comprendere anche tutte le periferie.

In ciascuna zona opererà dalle 7,30 del mattino fino alle 20 una pattuglia del Reparto Territoriale, cui si aggiungeranno le pattuglie di motociclisti, del Reparto Infortunistica, della Squadra di Polizia Giudiziaria ed Amministrativa, della Tutela Animali, dell’Ufficio Tutela Edilizia, del Decoro Urbano e del Reparto Informatori, per le attività di specifica competenza, con un tangibile potenziamento della presenza degli agenti in ogni area della città.

«Le nuove assunzioni non solo garantiscono maggiore efficienza di tutto il Corpo ma soprattutto presidi maggiori nelle zone capillari della città – dichiara il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – avevamo promesso una città più sicura e i dati ci confermano il buon lavoro che in questi anni è stato fatto, grazie ai continui investimenti sia sulle persone sia sulle tecnologie, uniti agli investimenti sulle infrastrutture, prima su tutti la nuova caserma».

Il nuovo assetto operativo andrà a garantire un miglior servizio all’utenza e, nello stesso tempo, un maggior controllo del territorio anche in quei quartieri ove in precedenza operava il Reparto Borghi che, a causa della scarsità di personale, non riusciva a fornire la presenza necessaria a fronteggiare tutte le istanze di maggior sicurezza urbana, della circolazione e di decoro provenienti dalla cittadinanza. Fino al 9 gennaio gli agenti in forza al Reparto Borghi, nella migliore delle ipotesi, riuscivano a garantire la presenza sui quartieri di competenza di un agente al giorno. Oggi invece, col nuovo assetto operativo del Corpo, è avvenuta un’immediata implementazione dei servizi di prossimità e controllo del territorio, con la presenza di almeno 2 agenti la mattina e altrettanti nel pomeriggio, in ciascuna delle 9 zone in cui è stata suddivisa tutta la città.

L’assessore alla Sicurezza Spezzina Filippo Ivani ha dichiarato: «Tutti i nuovi agenti assunti sono stati destinati al potenziamento dei servizi operativi esterni a tutela dei cittadini, con una attenzione particolare ai quartieri periferici, e a breve si concluderà l’iter per l’assunzione di tre nuovi ispettori, che andranno a potenziare ulteriormente i servizi resi dal nostro Corpo di Polizia Municipale, in quanto saranno tutti destinati alla direzione della Centrale Operativa e dei servizi quotidiani di controllo del territorio».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.