Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso di Alisa e di altri soggetti contro la decisione del Tar in merito all’annullamento della prova pratica per l’assunzione a tempo determinato di personale Oss.

Il Tribunale amministrativo regionale aveva accolto le richieste avanzate da alcuni candidati che non avevano superato la prova: nel frattempo, Alisa aveva sospeso le procedure per l’espletamento della prova pratica suppletiva e della prova orale, inizialmente previste per luglio scorso. Ora il Consiglio di Stato ha confermato la decisione del Tar, annullando di fatto la prova.

Le assunzioni previste sono 274 e hanno l’obiettivo di assicurare il fabbisogno necessario per gli ospedali della Liguria.

“A seguito della decisione del Consiglio di Stato – si legge nella nota dell’azienda – che si basa su mere questioni formali, lette le motivazioni e dopo una attenta valutazione della sentenza, Alisa provvederà ad attivare tutte le procedure per attivare e ripetere la prova pratica, con la maggiore tempestività possibile”.

Secondo Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl si pone un problema di sistema e servono risposte dalla Regione Liguria.
Alessandra Guazzetti, segretaria regionale Fp Cgil Liguria, Gabriele Bertocchi, segretario generale Cisl Fp Liguria, Milena Speranza, segretaria generale Uil Fpl Liguria chiedono in una nota: “Come pensa di affrontare il problema l’assessore alla sanità Giovanni Toti per garantire i servizi in un momento tragico per le nostre comunità? Occorre stabilizzare il personale per avere un’organizzazione del lavoro degna di questo nome e fare delle valutazioni serie: abbiamo il tempo per bandire nuovi concorsi per rispondere in termini di eccezionalità all’attuale fabbisogno? Occorre procedere con una fotografia dei servizi e fare i conti con la mancanza di personale in questo periodo di pandemia, la Liguria ha bisogno di programmare la sanità di quel domani che per la cittadinanza è già oggi. Le organizzazioni sindacali chiederanno alla Regione di tutelare chi ha ricorso, chi ha superato l’esame e chi è rimasto fuori”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.