L’azienda Hi-Lex, attiva a Chiavari nel settore della componentistica per auto, ha aperto la procedura di licenziamento collettivo per 22 dipendenti. La decisione è stata formalizzata ieri durante lo sciopero indetto dalla rsu: «Durante lo sciopero è stata consegnata alle rappresentanza sindacale unitaria la lettera che formalizza l’apertura della procedura di licenziamento collettivo per 22 lavoratori, un vero e proprio atto provocatorio che, alla luce del precedente comunicato stampa dell’azienda che chiede senso di responsabilità, appare come una vera e propria beffa», commenta Enzo Russo della Fiom Cgil di Genova.

“Rsu, lavoratori e sindacati continuano la mobilitazione – si legge nella nota sindacale – rigettano la decisione unilaterale della proprietà e sono pronti a organizzare nuove forme di protesta come quella di ieri che ha visto una altissima partecipazione e il prolungamento dello sciopero sui tre turni”.

Per Russo «I licenziamenti sono inaccettabili. I problemi si possono affrontare con altri strumenti previsti dalla legge e lasciare a casa 22 lavoratori non è uno di questi. Siamo disponibili a continuare la trattativa ma in altri termini che non siano quelli di ridurre l’organico».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.