È Bper il soggetto individuato dal Fitd, il Fondo interbancario di tutela dei depositi, per trattare la cessione della quota di controllo di Carige.

È quanto apprende l’Ansa in ambienti finanziari nel giorno in cui il Fitd ha riunito il comitato di gestione per esaminare le proposte arrivate per la banca ligure da Crédit Agricole, Cerberus e Bper.

Rispetto alla prima offerta Bper avrebbe modificato il prezzo dell’opa e la necessità aumento di capitale a carico del Fitd, che sarebbe sceso da 1 miliardo a 600 milioni.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.