Avvio di seduta positivo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,86% a 26.197 punti, ma lima il margine con il passare degli scambi. Nel listino principale Leonardo perde il 5,27%, Amplifon l’1,56%, Diasorin l’1,37%. In rialzo Tenaris (+1,36%) e Saipem (+1,24%).

Apertura in rialzo per le principali borse europee. Parigi guadagna l’1,22% a 6.870 punti, Londra lo 0,87% a 7.360 punti, Francoforte lo 0,85% a 15.139 punti.

L’ondata di pessimismo che ha colpito ieri le borse europee bruciando 386 miliardi di euro si è riversata oggi sulle principali borse asiatiche.
Il timore di una stretta della Fed sui tassi e sugli acquisti di titoli che potrebbe essere annunciata domani e le tensioni tra Usa e Russia sull’Ucraina hanno pesato su Tokyo (-1,66%).

Oggi in arrivo dalla Germania gli indici Ifo sulla fiducia economica, mentre dagli Usa sono attesi il Redbook annuale sul commercio, la fiducia dei consumatori e gli indici Fed di Richmond, insieme alle scorte settimanali di greggio anticipate dall’American Petroleum Institute.

Il petrolio rimbalza dal calo di ieri. Dopo aver perso circa il 2%, il Wti americano con consegna a marzo ha sfiorato gli 84 dollari al barile, portandosi a 83,95 dollari, in rialzo dello 0,8%. Guadagni anche per il Brent che ha recuperato lo 0,9% salendo appena sopra gli 87 dollari.

Nei cambi l’euro rallenta nei confronti del dollaro e si porta a 1,1307 in avvio di giornata, con un calo dello 0,16%. È invece in rialzo sullo yen a 128,75 (+0,25%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e il corrispondente Bund tedesco ha aperto stabile a 141 punti base. Il rendimento è a +1,28%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.