Il Centro regionale sangue della Liguria lancia un appello affinché i donatori si rechino presso i centri trasfusionali, i centri di donazione e le strutture associative per donare il sangue e piastrine. È in corso una grave carenza di sangue e piastrine, legata al crollo delle donazioni frenate dalla pandemia.

La situazione si sta registrando in buona parte delle regioni italiane, poiché strettamente legata all’emergenza Covid, con l’aumento dei contagi anche fra i donatori.

Alisa ricorda che per la donazione di sangue è richiesta la prenotazione telefonica o via email. Si raccomanda di recarsi presso i centri trasfusionali solo dopo aver prenotato l’appuntamento.

La donazione non presenta alcuna controindicazione con la vaccinazione anti covid, si può donare trascorse 48 dalla somministrazione del vaccino. Per donare il sangue è necessaria la prenotazione e che vengono assicurate tutte le misure per la sicurezza del donatore.

«È molto importante che i donatori rispondano all’appello – afferma Vanessa Agostini, Direttore Centro Regionale Sangue della Liguria – per evitare di sospendere gli interventi chirurgici programmati. Ricordo che i servizi trasfusionali sono aperti tutti i giorni da lunedì al sabato, quello del san Martino anche la domenica».

«Questo è il momento di donare il sangue – afferma il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti – nonostante la situazione sia strettamente correlata alla presenza di molti positivi, è importante che chi può donare lo faccia perché la sanità non si ferma ha bisogno di andare avanti: con un semplice e generoso gesto si fa un grande servizio alla collettività».

Per informazioni utili e i recapiti per la prenotazione della donazione visita la sezione dedicata del sito di Alisa.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.