I cantieri per le frane di Fortezza e Prulla nel Comune di Sarzana saranno aperti entro marzo 2022, a oltre dieci anni dai fenomeni metereologici che ne hanno causato i fronti franosi.

Nel frattempo, nelle prossime settimane, saranno svolte le attività propedeutiche alla loro predisposizione per l’imminente avvio dei lavori per il contenimento del dissesto idrogeologico lungo le vie di adduzione alla fortezza Castruccio Castracani (Lotto 1-via Panoramica Alta) e per la messa in sicurezza della frana sulla strada comunale Falcinello-Prulla, ora via Terma.

Due opere pubbliche estremamente importanti, molto attese dalla cittadinanza, che attengono alla difesa del suolo e alla sicurezza e resilienza del territorio, e per le quali l’Amministrazione Ponzanelli ha saputo intercettare i fondi del bando del Mit- Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per oltre 800 mila euro, già inseriti in uno stanziamento complessivo da 1 milione e 665 mila euro assegnati a Sarzana lo scorso febbraio.

«Prima l’ottenimento del finanziamento, poi l’affidamento degli incarichi ai professionisti – dichiara il sindaco Cristina Ponzanelli – sono il risultato di un percorso serio e credibile, senza troppi proclami, per la messa in sicurezza e riqualificazione del nostro territorio comunale. Senza sicurezza non c’è futuro, lo abbiamo detto e continuiamo in questo percorso ambizioso ma serio che guarda a una riqualificazione complessiva del nostro territorio, come aspetta da troppo tempo. Guardiamo ora all’apertura dei cantieri, per lavori che non interessano soltanto e concretamente la vita di intere famiglie e di comunità, ma l’accesso in sicurezza a bellezze storiche del nostro territorio».

Con determinazione n.1185 il settore tecnico ha dunque preso atto dell’aggiudicazione definitiva – nei termini richiesti dal bando statale – della procedura negoziata per i lavori lungo le vie di adduzione alla Fortezza Castruccio (via Panoramica Alta) effettuata dalla centrale di committenza Ire alla Fox srl che ha presentato un ribasso del 28,88% sull’importo a base di gara per un importo complessivo di 397.099 euro (l’importo derivante dal ribasso di gara pari a 151.507,72 euro va a implementare la voce degli imprevisti nell’ambito del quadro economico di progetto da 675 mila euro). Seguirà l’intervento un secondo lotto, sempre sul fronte franoso che interessa la via che sale alla Fortezza di Sarzanello.

È stato invece affidato alla Eco Inerti srl (determinazione del settore lavori pubblici n.1177) l’intervento di consolidamento di via Terma che si è aggiudicata l’appalto per una spesa complessiva di 121.674 euro, proponendosi con un ribasso del 14,85 per cento, a fronte di un importo complessivo di progetto da 170mila euro (anche in questo caso l’economia viene mantenuta per eventuali imputazioni di spesa).

I lavori, secondo i bandi di gara, si concluderanno entro il 2022. Interesseranno rispettivamente via Panoramica Alta per la Fortezza di Sarzanello dove, a seguito di eventi alluvionali che si sono susseguiti negli anni 2012-2015, si sono verificati alcuni dissesti idrogeologici che ne hanno compromesso in parte la viabilità e via Terma a Falcinello, dove ripetuti eventi meteorologici che si sono susseguiti dal 2010 hanno causato lo scoscendimento della banchina non transitabile lato valle della strada, ben visibile ancora oggi. Interventi che richiedevano un finanziamento importante, e che hanno spinto l’Amministrazione Ponzanelli a ricercare i fondi con un complesso iter tecnico e burocratico, che a breve vedrà l’apertura dei cantieri per il ripristino dei movimenti franosi a garanzia della pubblica e privata incolumità.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.