La giunta regionale riunita oggi, su proposta dell’assessore ai Trasporti Gianni Berrino, ha approvato lo schema di convenzione da stipularsi fra Regione Liguria, Città Metropolitana di Genova, Amt e Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, che disciplina le modalità di erogazione di risorse ministeriali per complessivi 7,6 milioni di euro destinate a interventi per la messa in sicurezza della ferrovia Principe-Granarolo.

Le risorse stanziate saranno così utilizzate: 4 milioni per la ristrutturazione della tratta Principe – Via Bari, 3,5 milioni per l’acquisto di una nuova vettura e 100 mila euro per il sistema di videosorveglianza sulla linea.

«Gli interventi finanziati – spiega Berrino – consentiranno di migliorare e rendere più efficiente e sicuro il servizio sulla cremagliera genovese inaugurata nel 1901 che costituisce un’ importante costola del sistema di trasporto pubblico genovese verso le zone collinari insieme agli storici ascensori e alle altre funicolari. Essa rappresenta una preziosa testimonianza della storica propensione di Genova, già dall’inizio del secolo scorso, al ricorso di sistemi tecnologicamente all’avanguardia per collegare verticalmente le aree collinari della città con il centro cittadino».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.