«Le risorse del Pnrr vanno a finanziare la misura Green Ports nei nostri due porti: verrà realizzata con dieci progetti, per 22 milioni finanziati dal Mims e per la restante parte da risorse di bilancio dell’Autorità portuale. In totale 61 milioni. Dieci progetti per una nuova rete di trasporto energia nei due porti, ma anche investimenti per la produzione e la distribuzione dell’idrogeno per motori marini e veicoli, con un impianto in area Stagnoni. Prevista anche l’installazione di apparati per la cattura delle emissioni di CO2 dalle navi». È quanto spiega Mario Sommariva, presidente dell’Autorità di sistema portuale del mar Ligure Orientale, intervenuto in video-collegamento al convegno “Restart Liguria – Le risorse del Pnrr”, in corso a Palazzo Ducale.

«L’obiettivo è arrivare a un porto a impatto zero», precisa Sommariva.

Altre risorse saranno destinate alla realizzazione di opere complementari, «come il molo passeggeri, che sarà elettrificato sulla Spezia e recuperato anche a uso urbano – spiega Sommariva – ma anche il waterfront di Marina di Carrara».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.