Felsa Cisl, Nidil Cgil e Uiltemp hanno siglato l’accordo con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale e i vertici della agenzia Intempo e della Compagnia Unica che definisce quanto pattuito in tre giorni di trattativa serrata. Il 30 novembre sono scaduti i contratti degli 86 lavoratori somministrati che, nella Compagnia, operano nel Porto di Genova.

L’accordo raggiunto prevede la completa occupazione per i mesi di dicembre e gennaio e l’apertura del tavolo di confronto che, a partire dal mese di febbraio, dovrà garantire a questi lavoratori la piena occupazione.

Due gli scenari previsti dell’ipotesi di accordo: per circa una quarantina di lavoratori l’impiego su base volontaria nelle partecipate del Comune di Genova. Per il restante personale la prosecuzione dell’operatività presso la Compagnia Unica.

Per Simone Mara, Laura Tosetti, Roberta Cavicchioli, rispettivamente di Felsa Cisl, Nidil Cgil e Genova Uiltemp Liguria, “in questa vertenza molto complicata la nostra priorità è stata quella di non lasciare indietro nessuno – ora bisogna dare gambe all’accordo che tutela la continuità occupazionale per tutti i lavoratori coinvolti e individua un percorso di stabilizzazione”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.