Dopo la chiusura in rosso di ieri, le Borse europee rimbalzano in avvio di seduta. In attesa di avere dati certi sull’efficacia dei vaccini con la variante Omicron del coronavirus, gli investitori si concentrano sulle prossime mosse della Fed: dalla banca centrale americana è atteso in serata il beige book mentre si guarda con ottimismo ai dati sul manifatturiero. Aprono quindi in terreno positivo Parigi (+0,8%), Francoforte (+0,88%), Londra (+0,96%). Apre in rialzo anche la Borsa di Milano: il primo indice Ftse Mib avanza dello 0,87% a 26.039 punti, sostenuta dai bancari e dai titoli energetici, mentre gira in calo Tim (-1%), in vista del triplo appuntamento di venerdì con la riunione dei comitati.

In Asia, archivia la seduta in positivo Tokyo (+0,41%).

In risalita il petrolio con il Wti a 68,66 dollari al barile (+3,7%) e il Brent a 71,96 dollari (+3,9%).

Lo spread tra Btp e Bund sale a 133 punti, con il rendimento del decennale italiano oltre l’1% a 1,022%.

Euro poco mosso sul dollaro in avvio di giornata: la moneta unica europea passa di mano a 1,1325 sul dollaro in leggero calo rispetto alla quotazione di 1,1344 di ieri sera dopo la chiusura di Wall Street. Sullo yen la moneta unica europea sale lievemente a 128,19

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.