È avvenuta questa mattina, giovedì 30 dicembre, la firma del contratto per la realizzazione del secondo lotto del progetto Moli, ad Albenga. A eseguire l’opera sarà la ditta Cave di Frisolino srl che inizierà i lavori nel mese di gennaio.

Afferma il vicesindaco Alberto Passino: «Con il secondo lotto di questo importante intervento a difesa della costa, andremo ad allungare di ulteriori 10 metri i moli esistenti, a realizzarne uno nuovo, sistemare il molo della darsena, realizzare strutture a protezione dello sbocco a mare di tre rii minori tra il Rio Antognano e il Carenda ed effettuare il ripascimento strutturale tra i moli. Si tratta di un progetto che cambierà nettamente il waterfront della zona di viale Che Guevara e che porterà effetti positivi anche per il turismo balneare. Contiamo infatti che con i ripascimenti stagionali e il naturale deposito di materiale sabbioso del mare, nella zona possano crearsi nuove spiagge».

Aggiunge il sindaco Riccardo Tomatis: «La ditta Cave di Frisolino ha già eseguito interventi simili in diverse città della Liguria, per questo siamo certi che, grazie alla loro esperienza e preparazione, il secondo lotto del Progetto Moli sarà realizzato a regola d’arte e rispettando le tempistiche previste. Ovviamente molto dipenderà anche dalle condizioni meteo e marine: l’allungamento dei moli esistenti avverrà prevalentemente da mare».

Si tratta di un intervento da 2.430.000 euro che, sommato a quello del primo lotto (altri 2 milioni e mezzo di euro) trasformerà viale Che Guevara tutelando in primis la costa e limitando gli allagamenti che, purtroppo, si verificavano sovente nella zona.

«Ricordo infine che abbiamo già inserito nel piano triennale delle opere pubbliche la realizzazione di un terzo lotto», conclude il primo cittadino.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.