«La giunta regionale pasticcia con i fondi nazionali e poi chiede l’approvazione d’urgenza in consiglio di una variazione di bilancio per evitare di perdere 2,5 milioni di euro», questa la premessa del capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno Luca Garibaldi commentando la proposta di deliberazione della giunta presentata oggi in consiglio e che chiede di spostare il capitolo dei fondi destinato alla messa in sicurezza e la riqualificazione degli edifici scolastici, a progetti di rigenerazione urbana, riconversione energetica e utilizzo di fonti rinnovabili dei Comuni.

«Come minoranza − spiega – abbiamo votato a favore della deliberazione per senso di responsabilità, perché non sono arrivate richieste per la riqualificazione degli edifici scolastici, ma c’erano delle richieste dei Comuni per la rigenerazione urbana. Bisogna però chiedersi, come mai non ci sia stata una risposta sul tema della scuola da parte dei Comuni e come evitare che questo si verifichi anche il prossimo anno. Quello che manca alla giunta è una programmazione che consenta di evitare situazioni come quelle che si sono verificate, salvo poi correggere d’urgenza. Come Partito democratico chiediamo, che ci sia una maggiore attenzione verso l’edilizia scolastica e per questo abbiamo presentato un Ordine del giorno, che è stato approvato, affinché il fondo strategico regionale dia maggiore risorse per l’edilizia scolastica, in particolare per i piccoli Comuni».

Anche il Movimento Cinque Stelle critica il metodo attraverso le parole del capogruppo Fabio Tosi: «Portare oggi questo provvedimento in Aula, era doveroso e non potevamo certo tirarci indietro: i fondi attesi dai Comuni devono essere assegnati. Da tempo, peraltro, auspichiamo azioni concrete in materia di rigenerazione urbana. E da tempo spingiamo perché Regione si dia da fare in materia di messa in sicurezza degli edifici scolastici. Le risorse ci sono e vanno distribuite. Abbiamo dunque votato a favore in I Commissione e voteremo favorevolmente anche oggi: chi potrebbe mai osteggiare un intervento per garantire ai nostri figli plessi scolastici sicuri? E chi ricuserebbe mai una proposta che contiene misure in chiave di riconversione energetica? Non certo il M5S, essendo queste battaglie a noi care fin dalla prima ora. Tuttavia, chiediamo per l’ennesima volta che il centrodestra e la giunta siano più rispettosi dell’Aula e delle sedute di Commissione: le continue assenze e spesso addirittura defezioni, denotano una totale mancanza di rispetto per le istituzioni. Ci è stata chiesta responsabilità. Richiesta superflua: sfondano una porta aperta e lo sanno bene! Noi siamo sempre responsabili quando si parla di benessere e sicurezza dei liguri e non ci sogniamo minimamente di agire secondo meschine logiche elettorali. Possiamo dire altrettanto della maggioranza che procede a botte di urgenza senza aver avuto il buongusto di coinvolgerci al momento opportuno?».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.