Regione, al via il vertice sulla sicurezza sui luoghi di lavoro

Presenti rappresentanti di Regione, sindacati, autorità portuali, associazioni di categoria, Asl ed enti

Regione, al via il vertice sulla sicurezza sui luoghi di lavoro

Si è aperto oggi nella sede della Regione il tavolo di concertazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, alla presenza del presidente e assessore alla Sanità Giovanni Toti, del prefetto Renato Franceschelli, dei rappresentanti dei sindacati confederali liguri Cgil, Cisl e Uil, della Confsal, delle Autorità di sistema portuale del mar Ligure Occidentale e Orientale, di Anci, Confindustria e di tutti gli enti (Inail, Inps, Ispettorato territoriale del lavoro) e associazioni di categoria coinvolte sul tema, oltre che dei tecnici del Dipartimento Salute (settore Tutela della salute negli ambienti di vita e di lavoro), della Direzione generale Territorio e delle Asl (con i referenti dei servizi Psal).

Obiettivo del tavolo, avviare un confronto serrato, anche attraverso tavoli tematici, in vista dell’approvazione, entro la fine del 2021, del Piano regionale di Prevenzione 2020-2025, nell’ambito del Piano nazionale emanato lo scorso anno che ha introdotto come priorità il contrasto alle diseguaglianze sociali e geografiche che possono costituire un fattore di rischio per la sicurezza o la salute delle persone.

Tra i punti cardine del Piano regionale, elaborato dal Dipartimento Salute di Regione Liguria in collaborazione con Alisa e le Asl, il tema della prevenzione oltre che della sorveglianza sui luoghi di lavoro, con la definizione e condivisione di buone prassi. Sono previsti focus sull’edilizia, l’agricoltura, sulla prevenzione del rischio cancerogeno professionale, sulle patologie professionali dell’apparato muscolo scheletrico e sul rischio stress correlato al lavoro. Tra i fattori chiave per l’attuazione dei piani di prevenzione è stato indicato il coinvolgimento delle aziende, anche delle piccole imprese.

È prevista anche un’azione specifica legata alla formazione del personale degli organi di vigilanza, di figure professionali e aziendali e degli operatori dei settori coinvolti, per diffondere la cultura della prevenzione e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here