Saltano proposta e trattativa della cordata italoscandinava per Piaggio Aero Industries, giudicata dal governo italiano e dal Commissario non adeguata. Per Uil Liguria e Uilm Genova il commissario Vincenzo Nicastro “ha gestito correttamente la vendita, nonostante i vincoli posti dalle parti”.

“Ora – si legge nella nota sindacale – non resta che convincere il governo a cogliere davvero le opportunità che potrebbero arrivare dalla vivacità del mercato internazionale dopo aver fatto andare in fumo una buona occasione di rilancio”.

«Siamo rimasti in attesa di conoscere programmi e progetti per il recupero e il rilancio del gruppo, invece abbiamo accertato ancora una volta l’impreparazione della politica e delle istituzioni – dichiarano congiuntamente Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria e Antonio Apa, segretario generale Uilm Genova – Ora si ripartirà da capo con ricerca di nuovi partner, ovviamente con pochi balletti, e, magari, occasioni e offerte. Nel frattempo lavoratrici e lavoratori potranno lavorare alle commesse acquisite in ambito pubblico e privato, ovviamente non senza preoccupazioni. Rimaniamo in attesa dell’offerta migliore per garantire un futuro certo ai 900 dipendenti che dal governo si aspettavano molto di più. Nel frattempo, in attesa di una convocazione rapida da parte del Commissario, la Uil e la Uilm si batteranno per la tenuta dei livelli occupazionali e della straordinaria capacità produttiva di questa importante realtà industriale della Liguria».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.