Allerta meteo gialla per temporali domani, 3 novembre, sul centro Levante della Liguria.

L’ha emessa Arpal dopo l’analisi delle previsioni e delle condizioni del suolo, con rischio meteo anche per vento e mare.

Sulla zona B, C ed E, ossia da Capo Noli al confine sulla Toscana sulla costa e nell’entroterra di Levante, sarà dalle 6 del mattino alle 18.

Un nuovo passaggio perturbato interesserà la Liguria, con una fase prefrontale al mattino e il transito del fronte vero e proprio nel pomeriggio, momenti intervallati da un’attenuazione delle precipitazioni, che saranno diffuse, di intensità moderata, con cumulate fino a elevate sul levante.

Previsti venti di scirocco sul Levante e da Nord sul ponente, con una linea di convergenza, che favorisce innesco di temporali più probabili sul centro levante: qui le precipitazioni potranno verificarsi con alta probabilità di fenomeni temporaleschi forti e/o organizzati.

Il mare quest’oggi è in scaduta, con mareggiata ancora sul Levante, e raffiche di vento a 70/80 km/h.

L’allerta meteo gialla significa occasionale pericolo: fenomeni puntuali anche intensi e repentini. Secondo i previsori c’è un’alta probabilità di temporali forti o organizzati. I temporali forti sono caratterizzati da precipitazione localmente intensa o molto intensa, tipicamente originata da sistemi convettivi di ridotta estensione spaziale (celle convettive) che si sviluppano in un arco di tempo limitato, spesso di durata inferiore all’ora. I temporali organizzati sono sistemi di celle convettive che formano struttureprecipitative più estese o durature del tipico temporale. Tipicamente i temporali sono accompagnati da fulminazioni, talvolta possono essere associati a grandinate eisolate raffiche di vento, più raramente da trombe d’aria. Tali fenomeni possono determinare criticità idrologiche per temporali gialle sui bacini piccoli e medi.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.