Si è svolto in forma ibrida, sia all’incubatore di Genova Filse Bic sia in streaming con oltre 400 persone collegate, l’evento finale della nona edizione della SMARTCup Liguria, il concorso per idee imprenditoriali generate da spin-off universitari e start-up imprenditoriali voluto dalla Regione Liguria e organizzato da Filse, in stretto raccordo con Liguria International.

L’edizione 2021, aperta dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dal presidente di Filse Lorenzo Cuocolo, è stata presentata dal vicedirettore generale di Filse Maria Nives Riggio. I 7 finalisti, selezionati su 20 progetti presentati si sono sfidati con il metodo dell’elevator pitch. Nei tre minuti che ognuno di loro aveva a disposizione, hanno presentato la loro idea di impresa per convincere la Giuria e gli investitori che il loro progetto era il migliore.

Quattro i progetti vincitori, premiati dall’assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti. Vincitore assoluto di SMARTcup Liguria 2021 è Fit4Feet, che si è aggiudicato la categoria “Life Science”: si tratta di un dispositivo ad aria per l’asciugatura rapida e l’igienizzazione dei piedi presentato da Araavinth Murugavel e il suo team.

Ancora per la categoria “Life Science”, un altro vincitore: Motuscode del team proveniente da Unige, capitanato da Davide Pignone, un software per la rivelazione dei movimenti che analizza le prestazioni degli sportivi.

Wws – Weather Water & Sand, presentato da Gaetano Porcile è il vincitore della categoria “Industrial”: consiste in un modello numerico per la valutazione dei rischi associati alle correnti oceaniche per le infrastrutture sottomarine sviluppato nei laboratori di Unige.

Il premio per la categoria “Ict” è andato invece a Pestop!, un macchinario innovativo per la produzione di pesto ed e-commerce di prodotti tipici liguri ideato da Anis Hafaiedh e il suo team dell’Università di Genova.

Le idee sono state votate anche dal pubblico che ha con le sue preferenze conferito il “Premio Speciale del Pubblico Marco Paganuzzi”, a Fit4Feet. Anche Unige ha proclamato i suoi tre vincitori della STARTcup, analoga iniziativa che si svolge in contemporanea con SMARTcup con importanti premi in denaro. Che sono andati a WWS, Motuscode e Hentech Sono stati conferiti inoltre ulteriori premi collaterali da parte dei numerosi partner dell’iniziativa.

«La Smart Cup regionale si conferma fucina di giovani talentuosi – racconta l’assessore Benveduti – È stato bello ascoltare il loro entusiasmo e le loro interessanti prospettive di sviluppo nell’affacciarsi al mondo imprenditoriale, in un momento non di certo semplice. Questo segnale di ottimismo, che testimonia la convinzione che insieme siamo tornando a crescere e a fare impresa, è stimolo per noi per continuare ad accompagnare, come fatto in passato, le idee d’impresa a diventare vere e proprie aziende».

«Filse da oggi starà accanto a questi startupper per accompagnarli nello sviluppo della loro idea – precisa Cuocolo – I 4 vincitori potranno anche giovare di un percorso di incubazione gratuita e di tutoraggio finalizzati alla creazione della loro impresa, insediandosi per 6 mesi presso i nostri Incubatori di Genova e Savona».

Il focus dell’iniziativa era, quest’anno, l’internazionalizzazione: «Liguria International ha attivato in collaborazione con Filse, partnership internazionali con la rete europea di Ebn e la piattaforma Innoeu – come ha dichiarato il presidente di Liguria International Ivan Pitto – che permetteranno ai vincitori di partecipare a percorsi internazionali di valorizzazione dei loro prodotti e di incontri con investitori esteri. Con l’edizione di quest’anno ha preso il via anche un’altra importante iniziativa: Smartnet, la rete degli alunni di SMARTcup Liguria, che favorirà lo scambio e l’interazione tra le start up innovative liguri. Regione Liguria e Liguria International hanno premiato anche tre imprese innovative, nate con SMARTcup e iscritte alla rete di Smartnet: React4Life che ha sede al Bic di Genova, Smart Track e Flairbit.

«L’appuntamento ora è per il Pni – Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PNICube) – conclude Maria Nives Riggio – in programma a Roma i prossimi 30 novembre e 3 dicembre, una importante vetrina nazionale dove i nostri 4 finalisti si misureranno con le eccellenze delle altre regioni. Lavoriamo al loro fianco affinché giungano pronti a questo importante appuntamento».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.