San Bartolomeo al Mare, acquistate le aree degli ex sedimi ferroviari: entreranno nlla ciclovia

L'acquisto degli ex sedimi è anche propedeutico al passaggio del nuovo acquedotto Roja Bis

È stato firmato oggi l’atto definitivo di acquisto delle aree degli ex sedimi ferroviari di San Bartolomeo al Mare, che diventano quindi patrimonio comunale e possono essere inserite nella progettazione della nuova ciclovia tirrenica.

«Si tratta di un passo estremamente importante per San Bartolomeo al Mare – spiegano in una nota congiunta il sindaco Valerio Urso e l’Assessore ai lavori pubblici con delega per la realizzazione pista ciclo pedonale, Davide Salerno – con il quale si chiude la seconda fase del crono programma delle complesse attività che porteranno alla costruzione della pista ciclabile sull’ex tracciato ferroviario».

La società regionale Ire si occuperà della progettazione della ciclovia, nel frattempo il Comune procederà alla progettazione e alla realizzazione di due interventi infrastrutturali molto importanti che fanno parte del progetto di rigenerazione urbana: «il nuovo ponte su via Roma, una struttura molto più leggera che consentirà il passaggio di mezzi sino a 5 metri, e il nuovo sottopassaggio pedonale che aprirà un nuovo varco in prossimità della Chiesa della Divina Provvidenza. L’acquisto degli ex sedimi è anche propedeutico al passaggio del nuovo acquedotto Roja Bis e della condotta fognaria per l’allaccio al grande depuratore di Imperia, condizione necessaria per permettere anche a San Bartolomeo al Mare di partecipare all’assegnazione della Bandiera blu».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.