Cresce il Polo tecnologico di Sestri Levante: la new entry si chiama MYW.AI Srl, un nuovo centro di ricerca e innovazione digitale. Salgono così a dieci le aziende presenti nel polo ligure affacciato sulla baia del Silenzio.

La sede del Polo tecnologico

MYW.AI è avviata da Knowhedge e Zenatek spa, società genovesi di consulenza, esperte in progetti d’innovazione tecnologica, che hanno scelto Sestri Levante per aprire il loro nuovo centro di ricerca congiunto dedicato ai temi più innovativi del panorama informatico attuale, quali l’edge computing, l’intelligenza artificiale, l’internet delle cose e le Dlt, le blockchain di nuova generazione. Cofinanziata da Ligurcapital e altri investitori privati con un primo investimento iniziale di oltre 1 milione di euro, acquisito con il supporto del Legal Advisor LCA, la startup MYWAI acquisirà il 100% di Zenatek spa entro fine anno e mira a sviluppare nuovi progetti e occupazione sul territorio cavalcando l’utilizzo di tecnologie altamente innovative in ambito smart factories & smart supply chains, smart hospitals e smart towns & cities.

L’inaugurazione della nuova sede di MYW.AI

L’ingresso di MYW.AI conferma il percorso di crescita della struttura nata nel 2014 da una intuizione per uno sviluppo economico del territorio, capace di aggiungersi e integrarsi alla componente turistica, mettendo in valore le bellezze paesaggistiche come catalizzatori, con le adeguate infrastrutture digitali, di aziende innovative. Un percorso di sviluppo che Sestri Levante porta avanti, oltre che con il Polo tecnologico, anche con la partecipazione a progetti legati all’innovazione e alla sostenibilità, come Smarter Italy e Urbact, per cui è stata selezionata grazie all’impronta innovatrice della azione amministrativa.

Per Valentina Ghio, sindaco di Sestri Levante, «Quella di oggi è una giornata importante per il percorso di crescita del nostro Polo tecnologico e, di riflesso, della città. L’idea di insediare un polo tecnologico negli spazi dell’Annunziata e di palazzo Negrotto Cambiaso si basava sulla volontà di creare un ecosistema utile alla valorizzazione degli spazi e del territorio, insediando aziende innovative e attraendo lavoro qualificato. Un obiettivo centrato che conferma gli spazi dedicati a questa realtà quali ambienti ideali per imprese ad alta innovazione: posizione unica, di forte stimolo per la creatività oltre alla possibilità di collegarsi a un importante tessuto di ricettività alberghiera e alla presenza di servizi convegnistici. Nelle ultime settimane Sestri ha ospitato convegni di importanza internazionale organizzati dalle aziende presenti nel Polo con la presenza di tanta parte dell’industria italiana che, aspetto da non tralasciare, hanno creato un indotto di rilievo nelle strutture della città al di fuori della stagione estiva».

L’ingresso di MYW.AI segna però anche un momento di svolta nel percorso del Polo tecnologico e della gestione degli spazi disponibili: Comune e Mediaterraneo servizi guardano ai temi caldi contenuti nel Pnrr pensando a collaborazioni con la nuova azienda insediata ridefinendo i propri obiettivi in un’ottica di attrazione di ulteriori nuovi finanziamenti legati agli assi del Pnrr.

Spiega Marcello Massucco, amministratore di Mediaterraneo servizi: «I due anni di pandemia stanno segnando una cesura profonda in tutti i settori economici: sta cambiando il modo di lavorare, le priorità di aziende e persone, gli investimenti futuri e non si tornerà alla situazione pre-esistente. L’insediamento di MYW.AI rappresenta per Mediaterraneo un punto di svolta per il Polo tecnologico di Baia del Silenzio: l’obiettivo è quello di attivare sinergie pubblico/privato sui temi oggi all’ordine del giorno nel Pnrr, sulle politiche di smart mobilities, economia circolare, smart cities. La parziale ridefinizione anche degli spazi interni al Convento dell’Annunziata è un primo passo in questa direzione, per anticipare le nuove tendenze dei mercati e valorizzare sul nostro territorio la transizione ecologica e di innovazione digitale che vedremo nei prossimi anni in tutto il mondo».

La ridefinizione degli obiettivi di Comune e Mediaterraneo passa anche attraverso la destinazione degli spazi disponibili presso l’ex convento dell’Annunziata che nei prossimi mesi saranno profondamente ridisegnati. La pandemia ha consegnato una nuova dimensione degli eventi congressuali, che spesso necessitano di spazi più contenuti ma di grande impatto visivo: il 2022 vedrà quindi la messa a disposizione di nuovi ambienti per la convegnistica anche di alto livello.

«Un progetto che non si ferma ma che è in continua evoluzione, proprio per la sua natura – conclude Ghio – oggi diamo il benvenuto a MYW.AI, certa che si tratti del primo passo di un rapporto che accrescerà ulteriormente il valore del Polo tecnologico per il territorio».

In occasione del taglio del nastro, è stato organizzato un convegno a cui hanno partecipato aziende, enti di ricerca e autorità locali per fare il punto sul ruolo che la trasformazione digitale ha nel superamento della crisi causata dalla pandemia. Una crisi che ha portato a un radicale cambiamento delle abitudini quotidiane, nella formazione dei giovani e nel mondo del lavoro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.