Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone hanno inviato al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza per i danni provocati dall’ondata di maltempo che fra il 3 e il 5 ottobre scorsi, durante la fase di allerta idrogeologica, ha investito il territorio, in particolare la Provincia di Savona e l’area della Città Metropolitana di Genova.

«L’evento calamitoso – spiega Toti– è segnato da criticità infrastrutturali tali da essere affrontate con immediatezza e per le quali non risulta adeguato il ricorso agli strumenti amministrativi in via ordinaria».

«A ciò si aggiunga l’assoluta necessità, per le operazioni da espletare con carattere di somma urgenza, del supporto del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale. Si ritiene dunque che l’evento, in ragione della sua intensità ed estensione, non possa che essere fronteggiato con mezzi e poteri straordinari», aggiunge Giampedrone.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.