La giunta della Spezia, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Luca Piaggi, ha deliberato la realizzazione di 2 parcheggi in via del Montale, frazione di Marola, per risolvere alcune criticità legate alla mancanza di posti auto, soprattutto nel periodo estivo per la presenza di diverse abitazioni e attività turistico-ricettive e contestualmente, provvedere alla regimentazione delle acque dell’esistente viabilità, che risulta non adeguata.

«Due aree parcheggio per dare una risposta al quartiere di Marola che da tempo aspettava questo intervento – dichiara il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – Marola è diventato nel tempo un quartiere strategico, soprattutto con il boom degli affittacamere e del turismo. Dare una risposta in questo senso, allora, diventa fondamentale non solo per la cittadinanza che risiede lì stabilmente ma anche per quanti hanno un’attività turistica-ricettiva. Un’altra promessa mantenuta».

Piaggi aggiunge: «Abbiamo  accolto le istanze dei cittadini, in una zona complicata dalla morfologia del territorio e con spazi ridotti, dando  sia agli abitanti che ai turisti l’opportunità di un accesso più semplice al borgo».

Per questo è stato predisposto e approvato un progetto di fattibilità tecnica economica per un importo di 117 mila euro.

Il progetto prevede la realizzazione di un’area di parcheggio di circa 225 metri quadrati a monte di via del Montale, in prossimità dell’intersezione con la via del Mattone. Inoltre al fine di realizzare posteggi a pettine, oltre alla realizzazione di muri di contenimento rivestiti in pietra e di nuovo sottofondo stradale e finitura in asfalto dell’area.

Il secondo parcheggio sarà realizzato nel tratto finale della medesima via, per una superficie di circa 500 mq, con finitura parte in asfalto e parte in stabilizzato, al fine di garantire e non alterare la permeabilità del terreno. Infine sono previsto lavori per la regimentazione delle acque superficiali che prevedono la posa di griglie di raccolta, la canalizzazione delle acque e l’inserimento su condotte acque bianche esistenti sulla via del Montale. Entrambe le  aree di intervento sono di proprietà comunale ma soggette a vincolo paesaggistico; pertanto l’intervento verrà realizzato utilizzando materiali e finiture a basso impatto ambientale e il progetto definitivo verrà sottoposto a parere della competente Soprintendenza prima della sua approvazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.