Accelerare il processo di digitalizzazione nel settore delle energie da fonti rinnovabili. È lo scopo dell’accordo di collaborazione pluriennale siglato oggi tra Erg, primario produttore indipendente di energie rinnovabili, e l’Istituto Italiano di Tecnologia, fondazione che ha l’obiettivo di promuovere l’eccellenza nella ricerca e favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale.

L’accordo porterà alla realizzazione di un laboratorio congiunto dedicato ad attività di ricerca e sviluppo nell’ambito dell’applicazione dei settori del machine learning, della predictive maintenance, della formazione e dell’industry 4.0.

La collaborazione di ricerca tra Erg e Iit, in particolare, sarà indirizzata all’analisi di dati aziendali e ambientali provenienti dall’attività di produzione di energia rinnovabile di Erg attraverso algoritmi di machine learning e intelligenza artificiale, per costruire correlazioni e modelli predittivi.

Erg potrà così condividere l’esperienza maturata nel settore eolico e solare con Iit, che metterà a disposizione, attraverso il team di ricerca guidato da Andrea Cavalli, il know-how consolidato in ambito data science e le più evolute tecnologie informatiche, tra le quali il supercomputer Franklin, recentemente istallato negli spazi di Liguria Digitale, che da solo rappresenta circa il 10% della capacità di calcolo del nostro Paese. I dati forniti da Erg saranno processati dai ricercatori Iit con l’obiettivo di utilizzare al meglio la potenza del digitale per favorire una gestione sempre più efficiente e sostenibile della produzione di energia rinnovabile.

Renato Sturani, chief operating officer di Erg: «La rapida evoluzione dei sistemi informativi e i passi da gigante possibili nella digitalizzazione porteranno velocemente a un efficientamento dei processi di produzione delle rinnovabili e alla loro integrazione sulle reti e nei mercati elettrici. Questa è un’innovazione fondamentale nell’evoluzione del nostro business. Nel laboratorio congiunto con Iit avremo modo di mettere a fattor comune le competenze reciproche e la grande massa di dati provenienti dalla nostra attività con l’obiettivo di rendere sempre più efficace e sostenibile la produzione di energia rinnovabile e migliorare le nostre performance operative».

Gianmarco Montanari, direttore generale dell’Istituto Italiano di Tecnologia, osserva: «I dati rappresentano la ricchezza del nostro tempo ed è essenziale avere le competenze e le infrastrutture per elaborarli e processarli. In Iit da circa un anno è operativo un supercomputer di ultima generazione dedicato alle attività di ricerca del nostro network gestito da un team di ricerca di livello internazionale. Siamo entusiasti di avere l’opportunità di lavorare con realtà di primo piano come Erg sui temi legati alla sostenibilità ambientale, priorità per la nostra società nonché uno degli elementi fondanti del nostro piano strategico per i prossimi anni».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.