È stato siglato oggi a Palazzo Tursi, su proposta dell’assessore all’Ambiente Matteo Campora, il protocollo d’intesa tra il Comune di Genova e la Camera Forense Ambientale, organismo nazionale e internazionale riconosciuto in ambito forense come punto di riferimento culturale e di formazione dedicato alla materia giuridico ambientale.

L’accordo consentirà alle parti di organizzare e promuovere progetti di alta formazione e aggiornamento tecnico giuridico per dipendenti, tecnici e operatori della comunicazione in campo giuridico, paesaggistico e ambientale.

Sono anche auspicabili attività di formazione tecnico scientifica in materia di governo del territorio, azioni di promozione attraverso il coordinamento e approfondimento sui temi della green e blue economy, dell’economia circolare con le amministrazioni comunali e i portatori di interesse anche locali.

«Per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di una maggiore tutela dell’ambiente e di una concreta transizione ecologica ed energetica – dichiara Campora – serve il contributo di tutti i soggetti attivi nel settore ambientale. Questo protocollo d’intesa con la Camera Forense Ambientale consentirà al Comune di Genova di avere un nuovo, prezioso alleato nello sviluppo di politiche ambientali sempre più efficaci e performanti».

«Tra gli intenti di questo accordo – spiega Cinzia Pasquale, presidente della Camera Forense Ambientale – c’è anche quello di costruire una comune catena del sapere che, attraverso una efficace azione informativa e divulgativa, sia in grado di diffondere cultura giuridica e tecnico-scientifica pure attraverso attività di stage e tirocinio, tesi di laurea, ricerca applicata nel campo forense ambientale e di gestione dei rifiuti».

«Siamo soddisfatti che questo accordo – aggiunge il presidente di Amiu Genova, Pietro Pongiglione – ci possa coinvolgere per aumentare le competenze e le conoscenze all’interno della nostra azienda. Sono certo che questo accordo potrà supportare nel migliore dei modi i nostri tecnici negli aspetti in campo tecnico, giuridico, paesaggistico e ambientale».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.