Tre incontri dedicati alla Blue Economy, considerata “volàno dell’economia italiana.” L’iniziativa, organizzata dal Centro Studi Borgogna e dal Vinacci ThinkTank, intende fare il punto sull’Economia del Mare, settore considerato di rilevanza strategica per l’Italia, valendo oltre il 9% del Pil nazionale, che presenta ulteriori, importanti potenzialità di crescita e sviluppo. Sono stati programmati tre incontri nel corso dei quali saranno affrontati gli aspetti di maggiore rilevanza e impatto per la competitività e il potenziamento dell’intera filiera, con l’obiettivo di far emergere il valore di un asset nazionale di indubbia rilevanza strategica sul quale investire.

GENOVA – 4/11/2021: con gli imprenditori del settore, si parlerà dell’importante ruolo della logistica e della necessità di potenziare le infrastrutture.
MILANO – 17/11/2021: il confronto verterà sugli aspetti di diritto marittimo, di diritto commerciale e sugli scenari assicurativi.
ROMA – 20/11/2021: la presentazione nelle sedi legislative delle criticità emerse e delle proposte avanzate dagli operatori del settore.
L’appuntamento genovese è per giovedì 4 novembre ore 9.30 – 13 al Blue District del Porto Antico. Focus sullo sviluppo del sistema logistico: la parola ad armatori, agenti e spedizionieri.

Ad apertura del ciclo, grazie alla presenza degli imprenditori del settore, si parlerà dell’importante ruolo della logistica e della necessità di potenziare le infrastrutture.

L’Unione Europea sta investendo energie e risorse nel Piano Digital Europe e ha evidenziato l’importanza della digitalizzazione di imprese e infrastrutture tra gli assi principali di spesa per avere accesso ai fondi del Next Generation Eu. Tra le priorità per la crescita nel nostro Paese, c’è senza dubbio la digitalizzazione del sistema portuale italiano e maggiori investimenti in quella che viene chiamata la Blue Economy, il business intorno al mare che tocca traffici portuali, logistica, infrastrutture, commercio, industria e diverse attività.

L’automazione dei processi, l’intelligenza artificiale, la ricerca di un minore impatto ambientale e di una maggiore sicurezza sono i principali driver del cambiamento che sta interessando il settore. Il sindaco di Genova, Marco Bucci, sarà presente per i saluti istituzionali. L’evento verrà moderato dal giornalista Massimiliano Lussana. Introduce i lavori Giancarlo Vinacci (senior advisor già assessore Sviluppo e Promozione Economia di Genova, founder Vinacci ThinkTank) e vedrà la partecipazione di: Paolo Emilio Signorini (presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale), Alberto Battaglini (CV, capo reparto tecnico-amministrativo capitaneria diporto), Maurizio Caviglia (segretario generale della Camera di Commercio di Genova), Umberto Masucci (presidente dei Propeller Clubs italiani), Sonia Sandei (vicepresidente Confindustria Genova, Head of Electrification Enel), Paolo Pessina (presidente Assagenti), Giampaolo Botta (direttore generale Spediporto), Alfonso Pittaluga (segretario regionale confederale della Uil Liguria) e Marco Granara (responsabile Ast Cisl Genova). Chiude i lavori Fabrizio Ventimiglia (avvocato penalista, presidente Csb). L’Evento è stato accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Genova con n. 2 crediti, ai fini dell’aggiornamento della professione legale.

Il ciclo è Patrocinato dalla Regione Liguria, dal Comune di Genova, dall’Ordine degli Avvocati di Genova, dall’Ordine degli Avvocati di Milano e da Assarmatori.

Tutti gli incontri sono gratuiti e organizzati in presenza, con green pass obbligatorio. Per partecipare è necessario iscriversi mandando una email a: iscrizione@centrostudiborgogna.it oppure chiamando lo 02.36642658.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.