In arrivo a Sarzana 835 mila euro di fondi da destinare a opere pubbliche e interventi. Le risorse ministeriali (decreto del 25 agosto scorso dal ministero dell’Interno di concerto con il ministero dell’economia e finanze), saranno destinate al ripristino della passerella pedonale che dal sottopasso ferroviario collega il centro con il quartiere di Battifollo, all’efficientamento energetico e riqualificazione del plesso di Nave, oltre che al ripristino definitivo dei parapetti laterali del ponte di via Cisa sul Calcandola.

Opere i cui progetti esecutivi sono in fase di approvazione e che entro il 2022 consentiranno di affidare l’appalto dei lavori.

Si tratta di interventi che vanno ad aggiungersi a quelli già concessi e finanziati dallo stesso bando statale, nella prima fase di assegnazione dei fondi pubblici, e che riguardavano la demolizione e la ricostruzione del ponte di via Falcinello (820 mila euro), l’intervento di contenimento della frana sulla via panoramica alla Fortezza di Sarzanello (675 mila euro) e l’opera di contenimento della frana di Prulla (170 mila).

Complessivamente dunque il Comune di Sarzana ha ottenuto la totale copertura finanziaria per tutti i progetti presentati nel bando statale per un’erogazione di fondi pari a 2 milioni e 500 mila euro.

«Finanziamenti importanti per opere che Sarzana aspettava da tempo, e che i cittadini dei quartieri chiedevano a ragione con forza − dichiara il sindaco Cristina Ponzanelli − Quando siamo stati a Battifollo a incontrare i cittadini, ci siamo impegnati a ricercare una soluzione per una passerella che era abbandonata da troppo tempo. Con un bilancio pieno di debiti, l’unica alternativa a disposizione di un’amministrazione comunale per affrontare i problemi della città è trovare fondi all’esterno e lo abbiamo fatto ancora una volta, risolvendo anche questo tra i tanti ritardi che Sarzana ha accumulato nel tempo. Anche per Nave saranno lavori importanti, che seguono la linea di riqualificazione complessiva di tutte le scuole, oltre alla nuova Poggi-Carducci. Proseguiamo con nuovi risultati il nostro lavoro, soddisfatti per la nostra città».

Nel dettaglio gli interventi prevedono il ripristino della passerella che collega via Del Murello a via Emiliana con la sostituzione del tratto centrale del camminamento e la realizzazione delle nuove rampe di accesso. Lavori richiesti da tempo, e che da quando la passerella è stata chiusa nel lontano 2012 hanno provocato grandi disagi ai cittadini del quartiere.

L’efficientamento energetico per la scuola di Nave con l’obiettivo di rendere l’edificio “N-zeb- Nearly Zero Energy Building”, ovvero un edificio a energia quasi zero: il che significa nuovo cappotto termico, isolamento della copertura, sostituzione infissi, caldaia e nuova distribuzione del calore per creare un nuovo microclima interno prodotto dall’isolamento termico caldo-freddo.

Infine, il ripristino definitivo dei parapetti sul ponte di via Cisa sul Caldandola dove saranno ultimati i lavori rimasti incompiuti dalla realizzazione a scomputo del rifacimento del ponte a cura della cooperativa La Marina.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.