A pochi giorni dall’inaugurazione del 61esimo Salone Nautico di Genova, Regione Liguria, che sarà presente all’evento, guarda già all’Expo di Dubai, che inizierà il 1 ottobre e terminerà il 31 marzo, con un flusso stimato di visitatori di 25 milioni di persone.

La Liguria sarà presente negli Emirati dal 9 al 13 marzo 2022, in concomitanza con il Dubai International Boat Show, puntando sulla nautica e sul legame indissolubile, storico, sociale ed economico, che questo settore ha con la nostra terra. Per questo nello stand di Regione Liguria al Salone Nautico sarà l’occasione per offrire alle autorità e agli ospiti della kermesse un’anteprima sulla partecipazione all’Expo di Dubai.

«Stiamo mettendo a punto il programma della nostra presenza negli Emirati – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – in concomitanza con il Dubai International Boat Show. L’obiettivo è valorizzare il legame indissolubile, storico, sociale ed economico della nautica con la Liguria, dove si concentra il polo nazionale del comparto specializzato nella costruzione dei grandi yacht con i più importanti cantieri italiani. Questo è il filo rosso che lega la presenza di Regione al Salone Nautico Internazionale di Genova, ormai alle porte, e all’Expo negli Emirati».

In vista di quell’appuntamento, Regione ha siglato un protocollo d’intesa affinché la Liguria sia rappresentata nella sua completezza, con una serie di soggetti tra cui le Autorità Portuali, le Camere di Commercio, le associazioni di categoria, l’Università e anche l’Istituto Italiano di Tecnologia: «Porteremo in quel contesto l’eccellenza della nautica – conclude Toti – con tutti i servizi e le risorse collegati, per rendere attrattivo il nostro territorio con le 15mila aziende che lavorano nella Blue economy rispetto a mercati che rappresentano una straordinaria opportunità di crescita e di sviluppo per la Liguria».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.