Domenica 19 settembre a Forte Geremia, nel Comune di Masone, si svolgerà la trentunesima giornata dell’Escursionismo.

Lo organizza la Fie – Federazione Italiana Escursionismo con il patrocinio della Regione Liguria, del Comune di Genova, delle amministrazioni locali dell’area interessata e in collaborazione con l’assessorato Commercio Eventi e Vallate del Comune di Genova, la 31esima giornata dell’Escursionismo.

Riprende così, dopo le limitazioni richieste dalla pandemia il tradizionale appuntamento Fie per favorire la conoscenza dell’escursionismo nel suo ambiente. Questa volta la festa si svolge a Forte Geremia, base di appoggio per la conoscenza dell’Alta Via e di un comprensorio escursionistico tradizionale per i genovesi oltre che stupendo panorama sul mare: da 0 ai 1287 metri del monte Beigua in pochissimi chilometri.

In mattinata sono previste tre escursioni guidate da accompagnatori Fie: Passo del Turchino – Forte Geremia – Passo del Turchino Masone – Forte Geremia – Cappelletta di Masone – Masone Mele – Forte Geremia – Mele.

Tutti i partecipanti si raduneranno poi al Forte per il pranzo conviviale (ma sono ammessi anche i panini conviviali). Nel pomeriggio è previsto un breve momento per salutare le associazioni Fie partecipanti e incontrare il soccorso alpino e i biker che collaborano nella manutenzione dei sentieri.

Sarà anche un’occasione per riflettere sul futuro dell’escursionismo in un mondo in cui tutto è cambiato.

La Fie e il Comitato Regionale Ligure La Federazione Italiana Escursionismo, le cui origini risalgono agli albori dell’escursionismo nel 1898, fu rifondata nel 1946 a Genova, dove ha la sede nazionale. E’ rappresentante per l’Italia della ERA, la Federazione Europea dell’Escursionismo, portavoce di più di 3 milioni di escursionisti. Il suo Comitato Regionale Ligure è stato sin dal dopoguerra uno degli artefici del rilancio della sentieristica regionale e sui “libretti della FIE” hanno iniziato a camminare intere generazioni di escursionisti. Oggi ha un sito web e un gruppo Facebook come punto promozionale e di scambio informazioni.

 

Il forte Geremia è proprietà del Comune di Masone che ne ha promosso il restauro e viene gestito da Atv Forte Geremia che lo rende sostanzialmente utilizzabile tutto l’anno come rifugio appenninico. L’Associazione Croce del Sud di Pegli Ha promosso l’organizzazione locale. Essa è un esempio di come l’escursionismo può e deve rispondere ai cambiamenti: dopo un periodo di sofferenza ha reagito e oggi, oltre a una ripresa dei soci, ha nuovi accompagnatori abilitati e una elevata presenza giovanile e femminile, non più solo locale ma diffusa nella città. In caso di meteo avverso la Festa è rinviata al 3/10.

L’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino commenta: «Mi fa enormemente piacere che sarà Forte Geremia la location della 31 a Giornata dell’Escursionismo in programma domenica prossima: un sito molto importante e uno dei più affascinanti della Liguria. Escursionismo significa turismo outdoor, un tipo di turismo su cui come Regione stiamo puntando molto perché riteniamo sia giusto e doveroso promuovere la Liguria a 360°. La nostra regione infatti ha una particolarità unica nel panorama italiano, possiede due mari: quello azzurro del Mediterraneo e quello verde dell’entroterra. L’evento di domenica sarà una nuova occasione per far conoscere alle tante persone che parteciperanno la bellezza del mare verde ligure di cui fa parte anche Forte Geremia, punto di partenza per bellissimi itinerari e passeggiate da fare godendosi appieno il magnifico paesaggio che si spalanca agli occhi a 800 metri di altezza».

«Il ricco calendario della 31a Giornata dell’Escursionismo con baricentro sull’Alta Via dei Monti Liguri – aggiunge ancora il vicepresidente e Assessore regionale all’Escursionismo e al Marketing Territoriale Alessandro Piana – vede il grande lavoro di ricerca della Fie e di Forte Geremia, in particolare con Emanuela Bosco, Stefano Podestà e i volontari, che si traduce in un articolato programma di attività. Appuntamenti condivisi dalle Istituzioni e capaci di sottolineare la rilevanza e la biodiversità del nostro territorio portando gli appassionati e le famiglie ad approfondire questa pratica sportiva a costante contatto con la natura e altamente formativa, aperta a numerose digressioni storiche e culturali. L’esempio di Forte Geremia, restaurato grazie ai contributi pubblici e aperto come rifugio tutto l’anno, è indice virtuoso e sostenibile di rilancio del comprensorio».

«Questa giornata è un bell’esempio di divulgazione di una pratica, l’escursionismo, che ha una grande valenza sociale e formativa – sottolinea l’Assessore alla cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo – anche così si fa cultura e lo si fa legando indissolubilmente l’uomo all’ambiente».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.