«Sarei stato il primo a denunciarlo, se non fosse stato tutto in regola». A dirlo è il sindaco di Genova, Marco Bucci, a margine della presentazione dei nuovi parcheggi per gli operatori del Salone Nautico, a proposito delle indagini della Guardia di finanza, su mandato della procura della Corte dei conti, per i costi di Genova Jeans.

«In questi quattro anni − rivela Bucci − ho fatto tre denunce alle Corte dei conti, tra Comune e Città metropolitana. Voi non lo sapete perché le ho tenute segrete».

«La procura della Corte dei conti e la Guardia di finanza stanno facendo il loro lavoro e sono contento che lo facciano, sia come cittadino che come sindaco − spiega − Le fatture non sono ancora state fatte, ma è importante che ci sia un accertamento preliminare. Ho fiducia estrema nella Corte dei conti: è dovere del primo cittadino avere fiducia e utilizzare l’aiuto della Corte dei conti quando si incontrano situazioni difficili. Segnalazioni alla Corte dei conti ne facciamo spessissimo».

Conclude il sindaco: «I conti sono già tutti pubblici. Quando ci saranno i pagamenti, ci sarà tutto il resto, come abbiamo fatto con Euroflora e con tutte le altre le manifestazioni. Non capisco perché questa debba essere trattata diversamente dalle altre, forse perché qualcuno non vuole mettersi i jeans».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.