Giovedì 23 settembre, con inizio alle 21, si esibiranno in un concerto a Palazzo della Meridiana “le venti dita d’oro d’Italia”, come la stampa russa ha ribattezzato il duo pianistico Marco Sollini-Salvatore Barbatano, riconoscendone l’acceso virtuosismo, la straordinaria profondità interpretativa e la rara fusione d’insieme. La performance è prevista nel programma della 17^ edizione di “Armonie della sera”, festival internazionale che porta la grande musica nei luoghi d’incanto d’Italia.

Il concerto era già stato previsto nella passata stagione ma rinviato causa Covid-19. Il Duo Sollini – Barbatano ha alle spalle una consolidata carriera che li ha visti esibirsi in stagioni quali gli Amici della Musica di Palermo, il Viotti Festival, l’Amiata Piano Festival, il Bari Piano Festival, Lucca Classica, l’Auditorium Gonfalone a Roma ma anche al Festival dei Palazzi di San Pietroburgo, alla Filarmonica di Cracovia, allo Schouwburg Festival di Jakarta, alla Grosse Saal del Mozarteum di Salisburgo, alla Smetana Hall di Praga e in molte altre sale prestigiose. La discografia del Duo Sollini-Barbatano comprende l’integrale delle opere per pianoforte a 4 mani di S. Rachmaninov, dei Concerti per due pianoforti e orchestra di J.S. Bach, delle Fantasie di F. Schubert, oltre a musiche di G. Rossini, P. Mascagni, N. Rimskij-Korsakov, L. van Beethoven (distr. Sony Music) e al Concerto per due pianoforti e orchestra di W.A. Mozart e al Concerto per pianoforte e orchestra di L. Kozeluch (Sony classical). Di prossima pubblicazione un CD dedicato all’integrale delle musiche per pianoforte a 4 mani di C. Saint-Saëns (Da Vinci ediz.).

Al duo sono stati inoltre dedicate diverse composizioni di grandi musicisti tra cui Luis Bacalov, Michele Dall’Ongaro, Sergio Calligaris.

Il programma proposto a Genova rende omaggio a L. van Beethoven, di cui ricorreva lo scorso anno il 250° anniversario dalla nascita e C. Saint Saëns. di cui ricorre proprio quest’anno il centenario dalla morte. A partire dalle Variazioni su un tema di Beethoven op.35 composte da Saint-Saëns si arriverà a toccare la potenza beethoveniana con la Quinta Sinfonia op.67 di cui il duo esegue la grande versione per pianoforte a 4 mani realizzata da Alfredo Casella, per concludersi con un’altra pagina celeberrima, la Danza Macabra op.40, ancora di Saint-Saëns.

Un appuntamento dedicato agli appassionati genovesi della grande musica in un  sito nello stile di “Armonie della sera”, che nell’edizione 2021 ha già toccato luoghi di rara bellezza tra cui il Palazzo Madama di Torino, la Loggia del Lionello di Udine, il Colle dell’Infinito di Recanati, il Castello della Rancia di Tolentino, il Teatro Greco di Tindari ed altre splendide sedi. La “serie autunno” del festival proseguirà alla Reggia di Caserta, al Teatro di Villa Torlonia di Roma, alla Palazzina Liberty di Milano, al Collegio Borromeo di Pavia ed in altre meraviglie del Belpaese.

“Armonie della sera” si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con la collaborazione di media-partners quali Rai Radiotre e Da Vinci Publishing, e ha in cartellone grandi nomi della musica tra cui Massimo Quarta, Philippe Entremont, Fabizio Meloni, Boris Petrushansky, Gilda Butta, Luca Pincini, Fabio Testi, Sonig Tchakerian, Luisa Sello, Francesco Libetta e molti altri.

La prevendita dei biglietti è già attiva su www.liveticket.it/armoniedellasera. Obbligatorio il green pass e rispettare le norme anti-covid come da disposizioni di legge.

L’evento è promosso da Genova Fa, Amici di Paganini,  Palazzo della Meridiana e Banca Carige

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.