Le buone pratiche per la digitalizzazione al centro dell’accordo siglato tra le Regioni Liguria e Calabria. «Si tratta di un accordo − spiega il presidente della Liguria Giovanni Toti − per cooperazione e scambio di buone pratiche in un ambito, quello della digitalizzazione, assolutamente strategico per la nostra regione e il suo sviluppo, sui cui puntiamo in modo deciso».

All’accordo interregionale sono interessati diversi settori, dal sistema informativo del lavoro, ai servizi digitali per il supporto alle imprese e lo sviluppo economico regionale, dalle infrastrutture digitali tra cui data center ed erogazione dei servizi digitali attraverso piattaforme innovative come il cloud, ma anche digitalizzazione dei beni culturali, tematiche di sanità digitale come il fascicolo sanitario digitale, applicazioni di telemedicina e telediagnostica e un ecosistema digitale del turismo e del patrimonio naturalistico.

«Tecnologia e digitale sono elementi fondamentali − dice Toti − non solo per l’ottimizzazione del lavoro della pubblica amministrazione, ma per il futuro di tutti noi, e ogni occasione per crescere è da cogliere senza indugio. Un esempio, ed è solo l’ultimo in ordine di tempo, di quanto l’impiego delle tecnologie digitali sia stato fondamentale sono la campagna vaccinale e le prenotazioni: anche grazie a questi strumenti la vaccinazione in Liguria ha potuto correre a questi ritmi».

La Regione Liguria attuerà l’accordo attraverso Liguria Digitale, mettendo a disposizione di Regione Calabria tutto il know how, i prodotti e i servizi in suo possesso per condividere soluzioni già disponibili o progettare, insieme a Regione Calabria, nuovi sistemi, nuove soluzioni per le agende digitali delle due regioni e identificare possibili forme di cofinanziamento dei progetti Comuni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.