Si è tenuta giovedì 23 settembre l’udienza del Consiglio di Stato che ha esaminato gli appelli proposti da Alisa e da circa 200 candidati che hanno superato la prova pratica del concorso per 274 posti a tempo indeterminato di operatori socio-sanitari.

Il Tar Liguria aveva accolto le richieste avanzate da alcuni candidati che non erano risultati idonei a seguito dello svolgimento di tale prova. Il Consiglio di Stato, a seguito dell’udienza, vista la complessità del contenzioso, ha trattenuto la causa per emettere sentenza di merito definitiva solo dopo un supplemento di istruttoria.

Pertanto, a oggi, non essendosi ancora il Consiglio di Stato pronunciato in via definitiva nel merito, il concorso è da ritenersi solo sospeso e non annullato. In caso di accoglimento delle istanze di Alisa, si procederà con le prove orali; solo qualora Consiglio di Stato dovesse confermare la sentenza del Tar, la prova pratica dovrà essere ripetuta.

La Regione Liguria, nelle more del giudizio presso il Consiglio di Stato, ha dato indicazioni alle aziende sociosanitarie liguri di procedere alle assunzioni a tempo determinato di personale di operatori socio-sanitari necessari per assicurare il fabbisogno previsto.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.