Avanzano i lavori previsti per la realizzazione dello scolmatore delle acque meteoriche in largo Ravenna a Chiavari. Un intervento  per un totale di circa 378 mila euro, necessario per la mitigazione del rischio idraulico e per scongiurare il rischio di allagamenti nel centro storico.

«Questa mattina – spiega il consigliere delegato Ato e al ciclo delle acque, Paolo Garibaldi – la posa, all’interno della banchina del porto, di una struttura in cemento armato, lunga quattro metri ed installata ad una profondità di due, che avrà la funzione di raccogliere le acque provenienti dal canale primario di corso Colombo Il collettore permetterà di alleggerire il carico complessivo sostenuto della rete e garantire uno smaltimento a mare maggiormente efficiente. Il prossimo step riguarderà la creazione di un funzionale by-pass tra i due canali, quello di corso Colombo e quello di corso Garibaldi: si tratta di un collegamento necessario per evitare squilibri tra le due portate dei condotti. In questo modo andremo a regimare le acque di circa 34 ettari, riducendo sensibilmente le criticità durante eventi meteo intensi che si verificano nelle zone centrali di Chiavari».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.