Europa ancora in rosso in attesa della decisione della Bce che domani potrebbe annunciare un rallentamento del piano di acquisto di asset.

Il Dax di Francoforte segna -1,47%, il Cac 40 di Parigi -0,85%, il Ftse 100 di Londra – 0,75%, il Ftse Mib di Milano -0,75%. Lo spread Btp/Bund si attesta sui 107 punti (-1,37%)

A Piazza Affari hanno sofferto i titoli del comparto industriale con Stellantis -2,86%, Prysmian -2,76%, Cnh -2,32% . Risale Diasorin (+2,75%), brillanti le utility, con A2A +1,44%, Snam -1,46%. Fuori dal listino principale Webuild sale +1,04% dopo aver annunciato la vittoria, in consorzio, di un contratto da oltre 1 miliardo in Norvegia. Brilla anche Ferragamo (+5,7%), grazie a conti semestrali e target superiori alle previsioni.

Sul mercato dei cambi, il cross tra euro e dollaro scivola verso quota 1,18: la moneta unica vale 1,181 dollari (1,1830 ieri in chiusura) e 130,17 yen (130,29), mentre il rapporto dollaro/yen è a 110,36 (110,24).

In rialzo il petrolio: Wti +1,2% a 69,2 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.