Sono tornate in rosso le Borse europee, frenate dal mancato pagamento delle cedole sui bond da parte di Evergrande, crollato dell’11% a Hong Kong, e la stretta della Banca centrale di Pechino sulle criptovalute. Londra segna – 0,36%, Parigi -0,95%, Francoforte-0,72%, Milano -0,43%. Lo spread Btp/Bund si amplia a 101 punti (+3,20%).

A Piazza affari brilla Bper (+2,5%) con gli analisti che si aspettano maggiori risparmi del previsto dal piano di ricambio generazionale nel personale. Bene sia Generali (+1,1%) sia Mediobanca (+0,25%), dopo la mossa di Piazzetta Cuccia, che si è rafforzata nel capitale di Trieste in vista della prossima assemblea.

Sul mercato valutario il cambio con l’euro è tornato a scendere verso la soglia degli 1,17 segnando 1,1715 alla chiusura dei mercati continentali (1,1736 ieri).

Petrolio in rialzo: Brent novembre a 77,87 dollari al barile, Wti novembre a 73,77 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.