La Borsa di Milano ha aperto poco mossa. Il primo Ftse Mib segna un +0,09% a 26.050 punti. Il listino principale oscilla attorno alla parità. In evidenza Stellantis (+1,72%), calano Moncler (-1,72%), A2a (-1,56%) ed Enel (-1,21%).

Borse europee fiacche: Londra segna un -0,09% con il Ftse 100 a 7.027 punti. Francoforte un -0,03% con il Dax a 15.704 punti mentre Parigi è a +0,03% con il Cac 40 a 6.654 punti.

Borse asiatiche in calo. A incidere anche una serie di dati macro dalla Cina con il rallentamento della produzione industriale e la brusca frenata delle vendite al dettaglio, entrambe ad agosto. Tokyo ha chiuso a -0,52% con le prese di beneficio dopo che il Nikkei ha toccato i massimi da 31 anni.

Tra i macro già usciti l’inflazione nel Regno Unito che è salita al 3,2% ad agosto dal 2,0% di luglio. In agenda anche i dati di Italia e Francia.
Il capo economista della Bce, Philip Lane, interverrà a un webinar Imfs. Occhi poi sulla produzione industriale dell’Eurozona che dovrebbe ripartire e quella Usa vista, invece, in frenata rispetto a luglio.

Prezzo del petrolio in rialzo: Wti in ascesa dello 0,97% a 71,14 dollari al barile. Il Brent sale a 74,28 dollari al barile (+0,92%).

Nei cambi euro poco mosso contro il dollaro Usa: vale 1,1804 dollari, con una variazione di +0,03%. Rispetto allo yen l’euro è scambiato a 129,3, in rialzo in questo caso dello 0,13%.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto a 98 punti base, salendo a 100 dopo pochi minuti. Il rendimento è a +0,67%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.