La Borsa di Milano apre in rialzo. Il primo indice Ftse Mib guadagna lo 0,69% a 25.894 punti. In rialzo Amplifon (+2,16%), Azimut Holding (+1,92%) ed Enel (+1,72%). Pochi i cali, tra cui Tenaris (-0,42%).

Le Borse europee avviano la seduta in rialzo dopo la riunione della Fed con la tabella di marcia sulla riduzione degli acquisti di asset e un aumento dei tassi di interesse nel 2022. Avvio di seduta in rialzo per Parigi (+0,81%), Francoforte (+0,79%), piatta Londra (+0,05%).

Borse asiatiche in rialzo con gli investitori che allentano la tensione sul colosso immobiliare cinese Evergrande. La società ha annunciato che pagherà gli interessi di un’emissione onshore in yuan per 35,9 milioni di dollari. Sotto i riflettori anche alle mosse della Federal reserve statunitense dopo la riunione di ieri. Chiusa Tokyo per festività.

Sul fronte macroeconomico in arrivo il Pil della Spagna e gli indici Pmi manifatturiero della Germania e dell’Eurozona. Dagli Usa previste le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione e l’indice pmi manifatturiero. Prevista anche la riunione della Bank of England che deciderà sui tassi d’interesse e Qe.

Cambio euro dollaro in lieve rialzo a 1,171565 (+0,18%), l’euro-yen segna 128,722 (+0,24%)

Prezzo del petrolio ancora in rialzo in avvio di giornata con i contratti sul greggio Wti che salgono ancora dello 0,36% a 72,49 dollari al barile. In crescita anche le quotazioni del Brent dello 0,38% a 76,48 dollari al barile.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in diminuzione a 99 punti base. Il rendimento è a +0,69%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.