Rafforzare l’internazionalizzazione e rendere ancora più competitive le imprese, creando per loro ulteriori occasioni di scambio e partnership. Questi gli obiettivi dell’alleanza siglata tra Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, Camera di Commercio Riviere di Liguria e le strutture di supporto all’innovazione Toulon Var Technologies (TVT Innovation e Pôle Mer Méditerranée, Camera di Commercio e dell’Industria del Var).

Il protocollo d’intesa, siglato nell’ambito di Seafuture 2021, avrà una durata iniziale di due anni.

L’intesa punta a strutturare le filiere e le aziende operanti nel loro ecosistema di innovazione interessate ad ampliare le proprie attività; definire progetti comuni per accedere a finanziamenti europei a favore delle realtà associate e programmi pertinenti proposti da enti pubblici, privati o da agenzie economiche con l’obiettivo di supportare le aziende nei loro progetti di ricerca e sviluppo, nel reperimento mezzi finanziari, in particolare quelli utili per favorire l’impegno alla collaborazione tra Francia e Italia.

Dalla collaborazione nasceranno importanti opportunità professionali e commerciali tra i rispettivi stakeholder: vendita di prodotti e servizi nel Paese della controparte, sviluppo comune di prodotti e servizi, partecipazione congiunta a fiere ed eventi per la promozione delle attività.

Nel 2009 il Dltm aveva già siglato un accordo di parternariato con Pôle Mer Paca e Pôle Mer Brétagne, nell’ottica di offrire un supporto sempre più solido alle aziende; ora, questa vocazione trova ulteriore realizzazione.

«Difesa, blue economy, ma anche filiera digitale e turismo sostenibile: questo memorandum è simbolo di un modo di lavorare ormai consolidato del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine − sottolinea il presidente del Dltm Lorenzo Forcieri − che parte dalla nostra regione ed è capace di guardare a un mercato senza confini, foriero di occasioni di crescita e sviluppo per le imprese, per cui ci impegniamo ogni giorno, in modo da aiutarle ad accrescere sviluppo e successo. Abbiamo iniziato percorrendo questa strada e proseguiamo convinti, certi che sia la via da seguire per creare partnership strategiche e migliorare produttività e ricerca, andando anche a operare nei territori partner, realizzando eventi comuni, promuovendo le rispettive filiere di eccellenza a partire dal marittimo e dal navale, civile e militare. Gli stessi settori valorizzati da Seafuture, che ha ospitato la firma di questo importante gemellaggio».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.