Prevale l’ottimismo tra gli operatori finanziari e le principali borse europee hanno chiuso in positivo, tranne Londra, rimasta piatta. Il Cac 40 di Parigi segna +0,52%, seguita dall’Ibex 30 di Madrid (+0,5%) e Francoforte (+0,3%) a 15.744 punti, il Ftse Mib +0,69% (Ftse Italia Star + 0,37%, Ftse Italia All Share +0,67%, Ftse Aim Italia +0,90%). In netto calo lo spread Btp/Bund, attestato su 106 punti (variazione -3,67%, rendimento Btp 10 anni +0,52%, rendimento Bund 10 anni -0,54%).

A Piazza Affari in forte rialzo Ferrari (3,34%) seguita da Unicredit (+2,54%), mentre lo frazionale Nexi (-1,64%), che ha annunciato la sottoscrizione di un accordo preliminare con Alpha Services and Holdings finalizzato alla costituzione di una partnership strategica di lungo termine nei servizi di payment acceptance in Grecia. Saipem ha subito una flessione dell’1% a 1,937 euro. L’agenzia Moody’s ha confermato il rating sul debito a lungo termine di Saipem, fissato a “Ba2”, ma ha peggiorato l’outlook, portandolo da “Stabile” a “Negativo”. In frazionale rialzo Intesa Sanpaolo (+0,58% a 2,34 euro). L’istituto guidato da Carlo Messina ha comunicato i risultati finanziari dei primi sei mesi del 2021, c …

Il cambio euro/dollaro scende a quota 1,185.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.