Chiusura in rosso per le Borse europee, scoraggiate dai dati negativi sull’attività manifatturiera e dei servizi della Cina e dall’inflazione in Europa (3% annuo ad agosto). Il Cac 40 di Parigi Parigi segna -0,11%, il Dax 30 di Francoforte -0,33%, il Ftse 100 di Londra -lo 0,4%. Frazionale il calo del Mib di Milano (-0,06%). In netto ampliamento lo spread Btp/Bund a 109 punti (+3,37%).

A Piazza Affari banche in recupero dopo la seduta negativa di ieri (+1,54% Bper, +1,2% Intesa Sanpaolo), ma Fineco (-2,4%) è arretrata dopo la pubblicazione da parte di Banca d’Italia dei requisiti minimi di fondi propri e passività ammissibili. In ribasso il settore auto con Pirelli (-1,4%) e Stellantis (-0,5%), quest’ultima per lo stop alla produzione di Melfi per carenza dei chip. Tonfo di Tod’s(-5,98%), penalizzata da una raccomandazione di vendita di Ubs.

Poco mossi i prezzi del petrolio alla vigilia dell’Opec+: il contratto ottobre del Brent segna 73,15 dollari al barile, la stessa scadenza del Wti 69,09 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.