Chiusura in rialzo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,12% a 26.060 punti. L’All Share ha terminato a +0,17% (28.652 punti). Ancora più in rialzo l’Aim Italia: +0,47% a 11.218 punti.

L’indice principale è trascinato dal settore bancario: Banco Bpm (+3,49%), UniCredit (+3,14%) e Bper (+2,09%). In calo Terna (-3,85%) e Snam (-3,36%).

Chiusura contrastata per le principali borse europee. Positive Parigi (+0,18% a 6.676 punti) e Londra (+0,35% a 7.150 punti), debole invece Francoforte (-0,32% a 15.855 punti).

La scarsa propensione degli investitori a prendere posizioni alla vigilia del simposio dei banchieri centrali di Jackson Hole ha portato i listini a vivere una giornata senza scossoni.

Quotazioni del petrolio in salita per quanto riguarda il Brent: +0,42% a 71,35 dollari al barile, mentreil Wti è invariato a 67,54 dollari.

Sul mercato dei cambi, l’euro passa di mano a 1,1747 dollari (1,1749 ieri) e a 129,29 yen (128,83).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha terminato in aumento a 108 punti base. Il rendimento è a +0,66%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.