Hanno chiuso in positivo la prima seduta d’agosto le Borse europee, sulla scia dell’ottimismo diffuso dalle trimestrali nei giorni scorsi. Il Cac 40 di Parigi segna + 0,95%, il Ftse 100 di Londra + 0,70%, il Dax 30 di Francoforte + 0,16%, il Ftse si è attestato su una sostanziale parità, -0,04% (Ftse Italia Star +0,85%, Ftse Italia All Share +0,07%, Ftse Aim Italia +0,45%).

In contrazione lo spread Btp/Bund, a 110 punti (variazione -2,25%, rendimento Btp 10 anni +0,75%, rendimento Bund 10 anni -0,53%)

A Piazza Affari le polemiche politiche sulla possibile business combination tra Unicredit (-1,96%%) e Mps (-1,71%) hanno frenato i titoli delle due banche. Sul Mib in testa si è piazzata DiaSorin (+3,1%). Penalizzata Ferrari (-1,88%) dalla trimestrale, che ha invece premiato Leonardo (+2,29%).

Sul mercato dei cambi, euro in rafforzamento a 1,1879 dollari da 1,1868 venerdì in chiusura. La divisa europea arretra a 129,78 yen (130,39), mentre il rapporto dollaro/yen è a 109,26 (109,72).

In calo il prezzo del petrolio: il future settembre sul Wti perde il 3,5% a 71,5 dollari al barile, mentre la consegna ottobre sul Brent cede il 3,1% a 73,2 dollari.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.