Avvio debole a Piazza Affari, così come per le altre principali piazze europee. Parigi cede lo 0,39% a 6.812 punti, Londra lo 0,35% a 7.130 punti, Francoforte lo 0,34% a 15.872 punti. A Milano il Ftse Mib apre a -0,46%, poi peggiora e si porta a -0,9% dopo i primi scambi.

A frenare la Borsa di Milano sono soprattutto i titoli Stellantis (-1,4%), Cnh (-1,42%) ed Exor (-1,28%), a monte della catena di controllo. Segno meno anche per Nexi (-1,33%), Unicredit (-1,31%) e Intesa (-1,14%), con lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 103,5 punti e il rendimento decennale in calo di 2,2 punti allo 0,541%.

In Asia Tokyo ha ceduto lo 0,36%.

Euro poco mosso nei primi scambi sui mercati valutari europei. La moneta dell’Eurozona viene scambiata a 1,1770 dollari. Stabile anche sullo yen, con cui passa di mano a 128,70.

Il petrolio: il Wti con consegna a settembre viene scambiato a 67,39 dollari al barile (+0,2%), mentre a Londra il Brent con consegna a ottobre passa di mano a 69,57 dollari al barile.

Oro stabile sui mercati asiatici. Il metallo prezioso con consegna immediata viene scambiato a 1.786,10 dollari l’oncia (-0,1%) dopo il +3,4% dell’ultima seduta.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.