A poche settimane dalla notizia del conferimento del finanziamento di 1 milione e 250mila euro per la realizzazione di un Polo dedicato all’economia circolare nell’area dell’ex mattatoio a Sestri Levante, si è attivato il tavolo di lavoro intersettoriale che ha l’obiettivo di proseguire il processo che ha portato alla progettazione del polo, per la definizione di tutti gli aspetti di partecipazione e della sua implementazione.

Il progetto prevede una serie di interventi che, partendo dal contesto attuale del quartiere (Mercato del riuso, mercatino del km 0, per l’acqua e il latte e uova a breve, bike sharing) sia in grado di valorizzare edifici ed esperienze già presenti intensificando il percorso sulla via di una sempre maggiore sostenibilità attraverso la realizzazione di un polo socio-ambientale con spazi coperti e all’aperto.

La progettazione definitiva ed esecutiva terrà quindi conto delle esigenze del mondo associativo coinvolto e della cittadinanza. A metà settembre avrà luogo una riunione con le associazioni attive nel mondo del sociale, inteso nel senso più ampio del termine, e successivamente verrà organizzato un incontro con i cittadini, proprio per attuare quelle azioni di compartecipazione pubblica che sono parte del progetto stesso.

Al contempo sono stati approfonditi gli aspetti tecnici relativi alla realizzazione della comunità energetica di quartiere: il posizionamento di pannelli fotovoltaici sulle coperture degli edifici interessati dai lavori saranno utili per alimentare gli uffici comunali, il mercato del riuso e il centro di raccolta urbano o i campi sportivi della zona.

In ultimo, l’amministrazione comunale ha scelto di realizzare ulteriori spazi pubblici togliendo dalla vendita un immobile del valore di oltre 380 mila euro, evitando così il consumo del suolo ma mettendo a valore ciò che è già di proprietà.

Il progetto per la realizzazione del Polo dell’economia circolare nello specifico prevede i seguenti interventi:

– ristrutturazione dell’edificio dell’ex mattatoio e locali annessi per la realizzazione del Centro unico di distribuzione alimentare, organizzato come un piccolo market e comprensivo di un’area per laboratori e formazione;

– potenziamento del Mercato del riuso, con l’ampliamento degli spazi espositivi e la creazione di uno spazio di laboratorio e per la riparazione di oggetti;

– sistemazione delle aree verdi e zone esterne per la creazione di un orto didattico;

– sistemazione della viabilità di accesso stradale e pedonale;

– opere complementari nel quartiere per interventi di messa in sicurezza, collegamenti piste ciclabili ed eliminazione di barriere architettoniche;

– creazione di una comunità energetica di quartiere.

«Un nuovo, grande progetto che fa parte nel lavoro che abbiamo impostato e realizzato per una città che fonda le sue azioni di crescita su un concetto di sostenibilità a 360 gradi: ambiente, servizi ai cittadini, recupero e valorizzazione del patrimonio edilizio esistente – conclude Valentina Ghio, sindaco di Sestri Levante – Le azioni che stiamo portando avanti mostrano un percorso chiaro e concreto, fatto di idee e di progettazioni solide che agiscono per la crescita della città e il miglioramento della qualità della vita, investendo nel futuro e nel benessere di chi la abita».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.