Un miliardo e 315 milioni di euro in più per le infrastrutture ferroviarie liguri. È quanto approvato dal Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (Cipess) nell’aggiornamento del contratto di programma di Rfi.

«Un grande risultato per la Liguria − commenta l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti − che servirà per larga parte a coprire gli extra-costi di opere, quali il Terzo Valico e il Nodo di Genova, essenziali per la crescita economica e sociale della nostra regione».

Presenti nel documento anche il Parco del Campasso, la copertura dell’intervento di velocizzazione della Milano-Genova e l’ammodernamento del parco ferroviario di Vado Ligure. «Come Regione Liguria, oltre a esprimere la nostra soddisfazione per questa nuova assegnazione, non abbiamo dimenticato di richiedere al ministero competente garanzie per l’inserimento, nel prossimo contratto di programma 2022-2026, di interventi estremamente rilevanti per l’area logistica del Nord Ovest, come il raddoppio della linea Finale-Andora, i quadruplicamenti Milano-Pavia e Tortona-Voghera e il completamento del raddoppio della Parma-La Spezia», ricorda Benveduti.

«Dopo l’ottima notizia dell’anticipo del finanziamento della progettazione della Pontremolese al 2021 − conclude Benveduti − L’auspicio è che nella prossima programmazione figuri anche la copertura economica per la realizzazione di quest’opera strategica nazionale, che la Liguria attende da oramai troppi decenni e decisiva per l’economia del porto di Spezia».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.