Una riunione molto positiva. Così il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha definito il tavolo sull’ex Ilva, che si è riunito ieri al Mise. Erano presenti anche il governatore ligure Giovanni Toti e l’assessore allo Sviluppo economico, Andrea Benveduti.

All’incontro, riporta l’Ansa, la proposta di Giorgetti, approvata anche dall’azienda, è il ricorso in continuità alla cassa integrazione per 13 settimane, strumento individuato dal governo per alcuni casi particolari dopo la cessazione delle misure straordinarie introdotte per il Covid.

«Al termine di questo periodo − spiega il ministro − sarà necessaria e inevitabile la presentazione di un piano industriale aggiornato con nuove realtà a cominciare dal Cda integrato con la presenza del pubblico».

Il piano, precisa il ministro, dovrà essere concordato con tutte le parti, azienda, sindacati e territorio e dovrà essere in grado di “gestire la situazione occupazionale coerentemente con le scadenze”.

Per Giorgetti si tratta «dell’unica via sensata d’uscita da seguire: impegno del governo è garantire con il suo azionista nel Cda che il piano sia concordato, sia realizzato in tempi rapidi, sia serio, approfondito e reso noto non solo per slide».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.