La Borsa di Milano apre in calo. Il primo indice Ftse Mib cede l’1,13% a 24.512 punti. Nessuna azione in rialzo nel listino principale: Enel perde il 3,7%, Interpump Group il 2,82%, Bper Banca -2,66%.

Anche le Borse europee in negativo all’avvio. Sui mercati pesa l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus con gli effetti sulla ripresa economica. L’attenzione degli investitori si concentra sulla prossima riunione della Bce dopo la revisione del target inflazionistico. Avvio di seduta in calo per Londra (-1,06%), Parigi (-0,95%), Francoforte (-0,77%).

Le Borse asiatiche hanno chiuso in calo con gli investitori che guardano all’andamento dell’inflazione e all’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus e i loro effetti sulla ripresa globale. Tokyo ha concluso la seduta in territorio negativo (-1,25%) con l’evoluzione dei contagi a quattro giorni dall’inizio delle Olimpiadi.

Giornata scarna di dati macroeconomici. In arrivo dagli Usa la fiducia dei costruttori mentre sul versante finanziario prevista la trimestrale di Ibm.

Prezzo del petrolio in discesa: Il Wti passa da 71,81 a 71,1 dollari al barile. Il Brent a 72,48 dollari al barile contro una chiusura precedente di 73,59.

Nei cambi partenza di settimana stabile per l’euro. Contro il dollaro passa di mano a 1,1803 dollari. In Asia lo yen scende a 129,4335 (-0,39%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in lieve aumento a 110 punti base. Il rendimento è a +0,70%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.