Genova si prepara ad accogliere The Ocean Race Europe in grande stile: tutta la città è pronta a dare il benvenuto all’evento velico europeo dell’anno con una ricca offerta per il pubblico, gli appassionati e tutta la cittadinanza, in programma tra il 16 e il 20 giugno.

La presentazione della regata oceanica si è svolta oggi nella sede del Blue District. Alla sua prima edizione, l’Ocean Race è partita lo scorso 29 maggio dalla località francese di Lorient, ha poi fatto tappa a Cascais in Portogallo, da dove i 12 equipaggi professionistici sono partiti ieri per Alicante. Si concluderà con una prima storica a Genova, fra poco meno di dieci giorni.

Un assaggio di quanto succederà nel 2023, quando la città della Lanterna sarà Grand Finale del giro del mondo a vela The Ocean Race 2022-23.

La conferenza è stata l’occasione per presentare tutte le iniziative che la città ha messo in campo per dare il migliore benvenuto alla flotta con equipaggi provenienti da tutto il mondo, e per dettagliare il ricco programma di eventi e iniziative per la cittadinanza, i turisti, il pubblico di tutte le età che per quattro giorni animeranno la zona del Porto Antico, pur nel pieno rispetto delle normative Covid.

Come ha sottolineato il sindaco Marco Bucci, «Genova avrà un posto centrale sul palcoscenico mondiale e potrà celebrare le sue tradizioni e ambizioni, oltre a candidarsi ulteriormente per un futuro di eventi internazionali. La nostra città punta a muoversi sempre più su questo piano globale». Il primo cittadino ha poi invitato tutti a partecipare agli eventi che si svolgeranno fra dieci giorni al Porto Antico: «Sarà anche un momento importante per tutti i genovesi che potranno, finalmente, tornare a vivere i grandi eventi dal vivo e in presenza. La grande vela è in arrivo e Genova è pronta ad accoglierla».

Intervenuto da remoto, il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha spiegato: «Genova si conferma capitale del Mediterraneo in virtù di un rapporto unico e viscerale con il mare, vera e propria anima della città e di tutta la Liguria. Siamo orgogliosi di ospitare un evento di questa importanza e di questa portata, che non solo coincide con la ripartenza della Liguria, ma la sostiene. La nostra regione è sempre più capitale della vela a livello internazionale: in programma, sempre a giugno, avremo la 68ª edizione della Giraglia Rolex Cup a Sanremo, e a luglio la “420 World Championship” a Santo Stefano al Mare. Si tratta di manifestazioni di importanza mondiale che contribuiscono a portare il nome della Liguria in giro per il mondo, e a fare sempre di più della nostra terra il posto dove stare, il posto giusto».

Alla conferenza ha partecipato anche Evelina Christillin, presidente del comitato organizzatore di Genova The Grand Finale, che ha sottolineato come i grandi eventi sportivi siano non solo un polo di attrazione, ma anche generatori di crescita e di eredità per le città che li ospitano: «So per esperienza personale, dopo le Olimpiadi di Torino 2006, la candidatura di Milano-Cortina per quelle del 2026 e le molte presenze nelle maggiori manifestazioni calcistiche a livello mondiale, quanto siano importanti i grandi eventi sportivi per i territori che li ospitano. Le capacità organizzative, la visibilità internazionale, il senso di orgoglio e appartenenza, lasciano una legacy concreta e morale che consente sviluppo, credibilità e rispetto prospettico a lungo termine. Genova e la Liguria hanno quindi un’occasione unica per declinare il proprio valore attraverso i cinque continenti in cui si poseranno le vele sostenibili di The Ocean Race».

Un appassionato messaggio è stato quello del presidente di The Ocean Race, Richard Brisius, che è intervenuto con un video in italiano, lingua che parla correntemente (svedese, ha vissuto in Liguria e ha partecipato due volte al giro del mondo): «Stiamo per arrivare con The Ocean Race Europe a Genova. Liguria, Italia e non posso pensare a un finale migliore, perché questa è la mia seconda patria. La regata è in corso, la lotta è molto serrata e davvero non sappiamo chi sarà vincitore a Genova. La nostra idea è quella di creare un evento per gli atleti, e questi sono fra i migliori del mondo, ma anche un evento che tenga unita l’Europa. In questo tempo è molto importante lavorare insieme e l’Europa è una piattaforma e un’opportunità per creare un futuro migliore. Spero di poter festeggiare l’arrivo delle barche, e che tutti visitino il Porto Antico per vedere queste barche eccezionali. The Ocean Race Europe sarà una festa a Genova, ma anche un momento per pensare allo scorso anno, che è stato duro per molti e per pensare a un futuro più sostenibile».

Anche Iren, official partner della manifestazione, sarà presente al Porto Antico con una serie di eventi legati alla promozione di stili di vita sostenibili e all’educazione dei più giovani. Iren, una delle più importanti multiutility a livello nazionale, ha sposato una strategia di crescita finalizzata alla realizzazione della multicircle economy, un obiettivo che supera il tradizionale concetto di economia circolare, mettendo in relazione tutte le filiere di servizio di cui le società del gruppo si occupano, dalla produzione dell’energia, all’efficienza energetica, dal ciclo dei rifiuti alla gestione delle risorse idriche.

Il programma di eventi

Tutte le attività a terra saranno ospitate nell’area del Porto Antico, dove troverà posto anche la flotta delle 12 imbarcazioni, come ha affermato il presidente di Porto Antico di Genova Spa Mauro Ferrando: «L’arrivo di The Ocean Race Europe è il segno della ripartenza, il miglior suggello della ripresa delle nostre attività. Sarà per noi fonte di grande orgoglio accogliere le barche e gli equipaggi della regata ed offrire a tutti la straordinaria opportunità di vedere da vicino imbarcazioni e velisti di fama internazionale. Saranno giorni di grande festa, aperta a tutti, controllata e sicura, nel segno della passione per il mare, essenza della nostra città».

Clicca qui per scaricare il programma degli eventi

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.