“C’è un verbale che rappresenta un impegno da parte dell’Autorità portuale, ovvero possibilità di una proroga di sei mesi per i lavoratori in somministrazione della Culmv. Tuttavia, dopo il lungo incontro di questa mattina, terminato nel pomeriggio, per Felsa Cisl, Nidil Cgil, Uiltemp Uil Genova e Liguria permane lo stato di agitazione per i 95 lavoratori somministrati, almeno fino al prossimo 30 giugno, data in cui scadranno i loro contratti”.

Lo comunicano le segreterie di Felsa Cisl, Nidil Cgil, Uiltemp Uil Genova e Liguria, che questa mattina, insieme ai delegati e ai rappresentanti delle categorie dei trasporti Filt, Fit, Uiltrasporti, hanno affrontato il tema del rinnovo e della stabilizzazione con il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, il segretario, Paolo Piacenza e il dirigente allo Sviluppo, Marco Sanguineri, con la partecipazione del direttore finanziario della Culmv Alessandro Marenco.

Al termine della discussione, le organizzazioni sindacali hanno, quindi, sottoscritto con Adsp un verbale di riunione con l’impegno da parte di Autorità Portuale del rinnovo semestrale dei contratti in scadenza alle attuali condizioni. Inoltre, è prevista l’apertura di un tavolo con l’obiettivo di stabilizzare i 95 lavoratori somministrati. Il 30 giugno si terrà un nuovo incontro, nel frattempo lo stato di agitazione permane.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.