Il presidente della Camera di Commercio di Genova Luigi Attanasio ha firmato ieri, anche a nome dei presidenti di Alleanza delle Cooperative, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Coldiretti e Cna, una lettera sulla ricollocazione di Ingegneria agli Erzelli, indirizzata al presidente del Consiglio Draghi e ai ministri di Economia e Finanza, Università e Ricerca, Sud e Coesione territoriale.

«Genova e la Liguria – commenta Attanasio – in questo momento sono un grande cantiere in costruzione. Fra i tanti lavori in corso, alcuni dei quali pronti a partire, altri fermi al palo, ce n’è uno che nel 2007 ha trovato concordi tutte le istituzioni ed è arrivato ormai all’ultimo miglio, ed è l’insediamento agli Erzelli della Nuova Scuola Politecnica. Sarebbe un peccato se, venendo a mancare il finanziamento del Lotto A, questo progetto dovesse arenarsi dopo poco meno di un quarto di secolo. Vorrebbe dire fermare il processo di rinascita industriale e tecnologica del Ponente genovese all’indomani di una crisi pandemica che ha rischiato di mettere in ginocchio l’economia globale».

«Per questo, appoggiando la richiesta già inviata dal presidente Toti e dal rettore Delfino, chiediamo al governo di trovare nel Recovery Fund o nel Piano Operativo Complementare le risorse necessarie per concludere il percorso intrapreso nel 2007 e completare un’opera di interesse strategico per il futuro di Genova e della Liguria».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.